Catanzaro-L’Aquila 0-0: Masini fallisce il colpo del ko, pari giusto

Attenta prova degli uomini di Ianni che fermano la seconda forza del campionato

CATANZARO – Buon punto della squadra abruzzese che esce indenne dal difficile campo della seconda forza del campionato grazie ad una prova accorta e ad un rigore fallito dai padroni di casa a sette minuti dalla fine dell’incontro. In classifica si stacca il Lamezia che lancia la sfida a Perugia e Catanzaro mentre non vince nessuna diretta concorrente alla corsa play off, lasciando il quadro pressocchè immutato. Domenica prossima nuova trasferta a Melfi che dopo la sconfitta di Celano rischia sempre più la retrocessione diretta.

IL MATCH – Squadra di Cozza priva di Quadri e D’Anna, fermi per squalifica, Sirignano per un infortunio nel prepartita e Carboni dopo pochi minuti di gioco. In casa rossoblù pesano le 9 partite disputate in 21 giorni con alcuni giocatori non al top della condizione fisica. La prima emozione nasce da un intervento di Mariotti che anticipa Improta rischiando però di fare la frittata, rischiando l’autorete. Azioni gol non si vedono e si prova a creare qualcosa da palla inattiva, ma senza fortuna.

I ragazzi di mister Ianni sono bravi a limitare le sortite offensive ed Esposito si batte senza successo, fallendo nel momento decisivo un controllo palla o un guizzo decisivo. Al 34′ da una punizione di Squillace nasce una buona palla per Accursi che arriva sul pallone ma colpisce a lato. Al 39′ palla in verticale di Carcione per Impronta e conclusione pericolosa, respinta di Mengoni che non trattiene, ma Colussi invece di colpire il pallone si scontra con il portiere rimendiando un giallo. In pieno recupero Bruzzese dopo aver superato l’avversario serve Squillace che di testa sbaglia la mira.

Nella ripresa è subito il Catantaro a farsi pericolosi: Mariotti per Squillace che libera Bruzzese ma la difesa rossoblù si rifugia in angolo. Quindi è bravo Testa ad anticipare al 53′ Masini e al 59′ Bugatti. Al 62′ però è L’Aquila a ripartire bene in contropiede ma Papasidero è bravo in copertura. La gara cresce di intensità ed un minuto dopo in mischia conclude Maisto da fuori area con un bolide che trova pronti i riflessi dell’ottimo Testa. Al 79′ altrettanto bravo è il portiere di casa a dire no alla conclusione di Improta dalla distanza.

Passa un minuto ed arriva l’episodio chiave con il tocco di mano di Calvarese su pallonetto di Squillace. Per Manganiello nessun dubbio sul rigore che Masini fallisce concludendo centralmente su Testa. All’86’ rete annullata a Bugatti che chiude il match. Resiste l’attenta retroguardia abruzzese, pari giusto.

INTERVISTE DEL DOPO PARTITA – L’allenatore del Catanzaro Cozza ritiene il pari un risultato sostanzialmente giusto contro un’ottima difesa come quella de L’Aquila:

Un pareggio che ci può stare però vediamo che dietro di noi non molla nessuno. Giocavamo contro la miglior difesa del campionato. Il pari lo ritengo giusto ma se avessimo vinto non avremmo rubato niente. Abbiamo avuto le nostre occasione compreso un rigore sbagliato e un gol annullato, un pizzico di sfortuna. Peccato per non aver centrato i tre punti che ci avrebbe proiettati in vetta. Non abbiamo fatto una gara spettacolare ma abbiamo avuto sempre il pallino del gioco, chiudendoli costantemente nella loro metà campo.

Il tecnico dei rossoblù Ianni ha sottolineato la difficoltà nell’aver affrontato molte gare in tanti giorni ma anche la fiducia nella forza di reazione dei suoi ragazzi, sempre attenti contro una delle squadre migliore della categoria:

Siamo venuti per fare la partita contro una grande squadra, forse la migliore del campionato. Abbiamo limitato molto le loro offensive ed abbiamo avuto anche qualche buona occasione. L’avevamo preparata bene, abbiamo dato una grande risposta da parte dei ragazzi dopo il pari nella gara infrasettimanale. È un periodo che non riusciamo ad essere molto brillanti fisicamente ma giocare 9 partite in 21 giorni è davvero difficile. Adesso possiamo riprendere la preparazione settimanale normale. Dopo un buon girone di andata dove abbiamo dato molto sia fisicamente che psicologicamente, abbiamo patito lo stop natalizio e dovuto alla neve. In qualche ruolo siamo un pò carenti e questo non ci ha permesso di brillare in quest’ultimo periodo.

TABELLINO:

CATANZARO-L’AQUILA 0-0

CATANZARO (3-4-2-1): Mengoni; Mariotti, Accursi, Papasidero; Giampà, Ulloa, Maisto, Squillace; Esposito (dal 1’ s.t. Bugatti), Masini, Carboni [dal 6’ p.t. Bruzzese (dal 26’ s.t. Romeo)]. A disposizione: Mosca, Narducci, Gigliotti, Corso. All. Cozza.

L’AQUILA (4-3-3): Testa; Simoncini, Prizio (dal 19’ s.t. Cavaliere), Ruggiero, Piccioni; Agnello, Catinali, Carcione (dal 15’ s.t. Perfetti); Calvarese, Colussi, Improta (dal 43’ s.t Cunzi). A disposizione: Modesti, Campinoti, Giglio, Capparella. All. Ianni.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo.

Ammoniti: Piccioni, Colussi (A) Squillace, Accursi (A).

Angoli: 6-5 per il Catanzaro.

NOTE: Pomeriggio primaverile, terreno in buone condizioni. Spettatori: 4920 di cui 1126 abbonati.  Allontanati dalla panchina il tecnico giallorosso Cozza e il ds del Catanzaro, Sorace.

Catanzaro-L’Aquila 0-0: Masini fallisce il colpo del ko, pari giusto ultima modifica: 2012-03-19T01:31:03+00:00 da Redazione