A Pescara un urlo per J-Ax

PESCARA – Oltre due ore di puro divertimento ieri sera al Palasport Giovanni Paolo II di Pescara dove la voce di J-Ax ha fatto saltare di gioia i migliaia di giovani fans provenienti dalla città abruzzese e dalle zone limitrofe.

La tappa fa parte del lungo tour 2011 “Illegale Tour” (dove l’artista milanese è tornato a vestire i panni di solista) che nei prossimi giorni toccherà Napoli, Roma, Milano, Rimini e che è stata l’unica organizzata in Abruzzo.

Lunga scaletta con i brani dell’ultimo album a far da protagonista della serata.


Dopo l’introduzione a cura di Dj Zak che ha remixato ai piatti alcuni brani con la sua consolle, si sono accesi i riflettori su J-Ax accompagnato dalla voce di Space One (alias Piergiorgio Severi) che con Fabio B (Fabio Bragaglia), Steeve Lucky (alla batteria), Dj Zak e Guido Style (alla chitarra) costituiscono l'”Accademia delle teste dure”.

Partenza forte con le hits “Ancora in piedi” e “Reci-divo” dall’ultimo album, per passare a “Rap n’ Roll” che ha dato il titolo all’omonimo album del 2009 per passare ai sound di “Fabrizio”, “Acqua nella scuola”, “Spirale”, “Uno di noi”, “Italianimal”, “Da mi a pi”, “Mi rifiuto”. Grande entusiamo in particolare per i brani “Domani smetto”, il tormentone estivo “Domenica da coma” e la applauditissima “Più stile”. Dopo il ritmo incalzante da “Il mostro sei tu” a “Questi ragazzini” il finale regala un angolo di live più “sdolcinato” con le medley “Dentro me”, “Sei sicura”, “Non è un film”, “Ti amo, ti ammazzo” e “Altra vita”.

Il concerto si è chiuso con un finale a tutta energia caratterizzato dai brani “Accademia più snob”, “Musica da rabbia”, “Meglio prima” (che è anche il nome dell’ultimo album) e “Deca dance”, quest’ultimo omonimo dell’album del 2009.

A Pescara un urlo per J-Ax ultima modifica: 2011-10-07T21:04:25+00:00 da Redazione