“XXXII edizione Premio Internazionale Narrativa, Penne-Mosca”: giuria allargata per l’edizione 2010

CHIETI – Ieri, 19 maggio, presso la Facoltà di Scienze della formazione, è stata presentata la XXXII edizione del Premio Internazionale di Narrativa “Città di Penne – Mosca – Università D’Annunzio”. Sono intervenuti, oltre a Igino Creati, fondatore e segretario generale del Premio, il Sindaco di Penne, Donato Ezio Di Marcoberardino, l’Assessore alla Cultura della Provincia di Pescara, Fabrizio Rapposelli, i Presidi delle Facoltà di Scienze della Formazione e Lettere e Filosofia della D’Annunzio, Gaetano Bonetta e Stefano Trinchese.

Presente in conferenza stampa anche Roberto Di Simone, il padre di Alessio, giovane di Penne deceduto durante il terremoto sotto le macerie della Casa dello Studente a L’Aquila, al quale nel 2009 è stata intitolata una nuova sezione di concorso per la poesia inedita.

NOVITA’ 2010 – In questa edizione sarà allargata la giuria popolare grazie a un accordo con l’Amministrazione Comunale, anche a Lanciano e in alcuni paesi stranieri come la Russia (Mosca), la Repubblica Slovacca (Bratislava) e la Romania (Craiova).

È stata, per la poesia edita, riconfermata la collaborazione con la Fondazione di Roma Marino Piazzola, che proprio nel 2010 celebrerà il centenario della nascita dell’illustre Poeta, la cui figura e la cui opera saranno ricordate con interventi critici in occasione della fase finale del Premio che è stata fissata al 27 novembre.

Il Premio “Città di Penne–Alessio Di Simone” continuerà anche quest’anno e sarà a tema libero. Altra novità importante è costituita da nuova giuria popolare, formata da 50 studenti della Facoltà di Scienze della Formazione della D’Annunzio, che animerà i dibattiti e un seminario con i tre autori finalisti della sezione di concorso di Letteratura per l’Infanzia e l’Adolescenza.

I termini di scadenza del concorso sono datati 10 luglio; solo per la poesia inedita i concorrenti hanno tempo fino al 31 agosto. Ogni informazione può essere comunque richiesta all’indirizzo igino.creati@libero.it.