Giornata Mondiale del Rene 2013

Si celebrerà Giovedì 14 marzo . La Clinica Nefrologica dell’Università “G. d’Annunzio”- ASL di Lanciano-Vasto-Chieti, diretta dal Prof. Mario Bonomini, aderisce al progetto nazionale

CHIETI – Giovedì,14 marzo 2013,si terrà  la Giornata Mondiale del Rene con  attività promosse e svolte ovunque in Italia,un’occasione per  ribadire l’importanza fondamentale dei reni, e per sensibilizzare l’opinione pubblica che quando essi si ammalano è possibile non accorgersene.In Italia , come nel resto del mondo, le malattie renali sono in continuo aumento: ancora troppe persone giungono alla dialisi e al trapianto. L’evento si pone dunque  l’obiettivo di aumentare l’attenzione nei confronti del danno renale cronico e della importante patologia cardiovascolare ad esso associata e di sottolineare la necessità di diagnosi precoce e prevenzione delle malattie renali. Si stima che nella popolazione generale, tra il 5% e il 10% delle persone possa avere un danno renale, molto spesso sconosciuto. Il rischio di evoluzione verso la fase avanzata della insufficienza renale cronica è elevato ed è ancora maggiore quello di una malattia cardiovascolare invalidante o mortale.

La Clinica Nefrologica dell’Università “G. d’Annunzio”-ASL di Lanciano-Vasto-Chieti, diretta dal Prof. Mario Bonomini, in collaborazione con la Sezione Provinciale di Chieti della Croce Rossa Italiana (CRI) ha aderito al progetto nazionale “Prevenzione delle Malattie Renali 2013” proposto dalla Fondazione Italiana del Rene e dalla Società Italiana di Nefrologia.Al riguardo, verrà allestita una postazione a Chieti, in Piazza G.B. Vico dove, dalle ore 10.00 alle ore 20.00, personale medico specializzato sarà disponibile gratuitamente ad effettuare il controllo della pressione arteriosa e dell’esame delle urine nonché a fornire informazioni e materiale illustrativo a tutti i Cittadini che le desidereranno. Ai soggetti esaminati verrà rilasciata una scheda riportante i risultati degli esami e i suggerimenti nefrologici ritenuti più opportuni, inclusi eventuali approfondimenti diagnostico-terapeutici.Tale iniziativa di promozione della “salute renale” viene ripetuta nella nostra Città dopo la favorevole esperienza degli scorsi anni ed è volta a favorire la conoscenza e la prevenzione delle malattie renali alla popolazione generale.