“Atri a Tavola”: enogastronomia e … non solo

E’ giunta  all’ottava edizione la  manifestazione curata e organizzata da Promoeventi assieme al Comune di Atri.

ATRI (TE) – Sta per andare in scena  l’evento “Atri a Tavola “, che vuole promuovere le eccellenze enogastronomiche e le produzioni locali e che consentirà ai visitatori un tuffo nel passato tra borghi, botteghe  e tavole imbandite.

La manifestazione, nata dalla felice intuizione dell’associazione Promoeventi, lo scorso anno ha fatto registrare una presenza di pubblico di circa 23.000 visitatori e si inserisce in una più ampia strategia di rilancio turistico  e culturale attraverso la valorizzazione della tradizione, della cultura enogastronomica, dell’artigianato.

L’appuntamento è per Lunedì 12 e martedì 13  luglio nel centro storico per godere del  fascino  della “civitas vetustas” autentico gioiello artistico e architettonico incastonata tra i monti e il mare e  per immergersi  tra suoni, luci, colori e sapori all’interno di un percorso  ricco di arte, cultura e storia che solo una città ducale come Atri può offrire.

Anche quest’anno i veri protagonisti della manifestazione saranno i prodotti tipici locali, ovvero la migliore espressione agroalimentare abruzzese, attentamente ricercati e selezionati dagli organizzatori, che come ogni anno puntano esclusivamente sulla qualità, come olio, pasta, salumi, tartufi, Zafferano, dolci, liquori, confetti e naturalmente non possono mancare i tre prodotti “made in Atri”: liquirizia Menozzi, il dolce Panducale ed il pecorino atriano. Tutte queste tipicità, nel corso delle due giornate di luglio, potranno essere degustate gratuitamente ed acquistate nel mercatino del gusto. Il 12 e 13 luglio però ad Atri si potrà anche cenare con i menù tipici.

Sei ristoranti del centro storico, aderenti all’iniziativa, infatti, propongono nei caratteristici scorci della città di Atri, a prezzi del tutto promozionali che variano da 7 a 20 euro, i piatti tradizionali della cucina abruzzese come ad esempio: Pasta alla chitarra con polpettine di carne, Timballino di scrippelle alla teramana, Pasta alla Pecorara, Mugnaia ai porcini, Trippa all’Abruzzese, Pallotte Cacio e Uova, Cipollata con pane ‘mbusso, Cotiche e fagioli, Pecora alla callara ecc. Il tutto abbinato ai rinomati vini abruzzesi.

“Atri a Tavola”  però non è solo enogastronomia, lunedì sul palco di Piazza Duomo, per tutti gli amanti della musica anni 80, si esibirà la dance live band “Studio 54” mentre martedì 13 luglio sarà di scena il gruppo “Terre del Sud” con musica e balli tradizionali quali pizzica, tammurriata, saltarella ecc. Nelle due giornate sarà attivo un servizio Bus Navetta gratuito che collegherà l’area adibita a parcheggio, nei pressi dell’Ospedale Civile con il centro storico di Atri.