A Pescara si parla di Sindrome di Sjogren

Il 15 giugno si terrà un incontro per conoscere il mondo di una grave malattia degenerativa che è un problema sociale

PESCARA – Si terrà venerdì ,15 giugno,alle ore 18.00, presso  il Centro Zoé in  Via Colle Inamorati 59 a Pescara, un incontro  sul tema ” Sindrome di Sjogren”, finalizzato a sensibilizzare su una grave malattia degenerativa poco conosciuta dagli stessi operatori sanitari, ma che è un problema sociale. Si scrive Sjögren , ma si pronuncia Sciogren.

E’ una gravissima malattia auto immune infiammatoria cronica che colpisce soprattutto le donne. Si ritiene che ne siano affetti da 1 a 4 milioni di persone. Può colpire a qualsiasi età, ma di solito viene diagnosticata dopo i 40 anni. E’ rara, ma non impossibile nei bambini. Nella sindrome di Sjogren il sistema immunitario attacca le ghiandole che producono liquidi e causa secchezza a occhi, epidermide, naso, gola, vagina e colpire altri organi come cute, reni, polmoni, pancreas, cervello e vasi sanguigni.

Un senso di stanchezza cronica e dolori alle articolazioni e ai muscoli possono compromettere ulteriormente la qualità di vita.La sua diagnosi, non è mai facile perché i sintomi possono essere confusi con quelli di altre malattie. La diagnosi precisa molto spesso non è formulata anche perché la malattia non è ancora sufficientemente conosciuta dagli stessi operatori sanitari.

Un interessante momento di confronto, conoscenza e riflessione con:
-Lucia Marotta, Presidente Nazionale dell’Associazione Malati Sindrome di Sjogren;
-Roberto Filippini, psicoterapeuta di Bologna
-Marisa Sprecacenere, della AUSL di Pescara