Teramo, maxi sequestro di oltre 300 mila articoli contraffatti

Teramo maxi sequestro 300 mila articoli contraffattiLuminarie natalizie, prodotti di elettronica, giocattoli, profumi e cancelleria i più ricorrenti. Segnalati alla Procura della Repubblica di Teramo due rappresentanti di ditte commerciali

TERAMO – I militari del Comando Provinciale di Teramo proseguono, in concomitanza con le imminenti festività natalizie, le attività mirate a salvaguardare la sicurezza e la salute delle persone e, in particolare modo, dei bambini.

Negli ultimi due giorni, nelle località di Giulianova, Morro D’Oro, Roseto degli Abruzzi e Sant’Egidio alla Vibrata, nell’ambito dei servizi volti all’individuazione dei canali di approvvigionamento dei prodotti contraffatti, i Finanzieri della Compagnia di Giulianova e delle Tenenze di Roseto degli Abruzzi e Nereto hanno proceduto al sequestro di oltre 300.000 prodotti (luminarie natalizie, prodotti di elettronica, giocattoli, profumi e cancelleria), riportanti marcature CE non originali o segni distintivi delle case di produzione contraffatti, che sarebbero stati immessi sul mercato, privi dei requisiti minimi previsti a tutela della fede pubblica e della sicurezza del consumatore finale.

In particolare, taluni prodotti, che, ad un primo esame, sembravano in regola con la marcatura CE apposta sul packaging, al contrario, all’interno della confezione riportavano difformità dagli standard previsti dalla normativa vigente.

Sono stati segnalatati alla Procura della Repubblica di Teramo due  rappresentanti (uno di nazionalità italiana e l’altro cinese) di ditte commerciali responsabili delle violazioni ed un altro soggetto è stato segnalato alla Camera di Commercio del capoluogo provinciale per l’irrogazione delle previste sanzioni pecuniarie (mancato rispetto dei contenuti minimali previsti dal Codice del Consumo – D.Lgs. n. 206/2005).

Il fenomeno dell’abusivismo, della contraffazione e del commercio di prodotti insicuri danneggia il mercato, sottrae opportunità e lavoro alle imprese che rispettano le regole, mette in pericolo la salute dei consumatori. Il rispetto delle regole anche in campo economico è condizione fondamentale per attrarre gli investimenti e rilanciare lo sviluppo e la crescita. Dal 1° gennaio del 2014 è stato reso operativo l’applicativo S.I.A.C. – sistema informativo anti contraffazione – un applicativo, raggiungibile da chiunque attraverso il sito internet https://siac.gdf.it -, in grado di fornire un quadro aggiornato circa l’azione svolta dai vari attori istituzionali che presidiano il “mercato del falso”, mettendo a disposizione dell’utenza anche indicazioni e consigli pratici per evitare di acquistare prodotti contraffatti o pericolosi.

Teramo, maxi sequestro di oltre 300 mila articoli contraffatti ultima modifica: 2015-12-17T12:09:28+00:00 da Redazione