Rapinò un avvocato ad Alba Adriatica, rom arrestata a Roma

volante CarabinieriALBA ADRIATICA – I Carabinieri di Alba Adriatica e i colleghi di Frascati (Roma) hanno arrestato in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Teramo, Domenico Canosa, una rom 33enne, autrice di una rapina commessa il 24 agosto ai danni di un avvocato di Alba Adriatica.

Le indagini avevano consentito di appurare che la donna, domiciliata a Zagarolo (Roma), insieme a una complice in corso di identificazione era stata sorpresa dall’avvocato che, nel fare rientro a casa, aveva incrociato le due mentre uscivano dal suo appartamento. Il professionista aveva tentato di bloccare le ladre che avevano ripulito l’alloggio, ma era stato aggredito e picchiato riportando lievi ferite.

Le due nomadi erano riuscite a guadagnare la fuga liberandosi della refurtiva e facendo perdere le loro tracce. Le indagini condotte dai militari dell’Arma di Alba Adriatica – le cui risultanze investigative sono state condivise dal sostituto procuratore Davide Rosati e poi dal gip – hanno consentito di identificare la 33enne accusata di rapina impropria.

Ieri, a Valle Martella di Zagarolo, i Carabinieri di Colonna (Roma) e Alba Adriatica hanno arrestato la rom, che adesso si trova nel carcere di Rebibbia.

Rapinò un avvocato ad Alba Adriatica, rom arrestata a Roma ultima modifica: 2015-11-12T11:31:36+00:00 da Redazione