Pescara,arrestati due scippatori

PESCARA – Ieri mattina, intorno alle ore 8.30, la locale squadra volante ha arrestato Del Grosso Luigi, del 71, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, in quanto sorpreso nelle flagranza di reato di furto con strappo ai danni di una signora di 58 anni che si trovava nella Parrocchia “Sacro Cuore” intenta a pregare. Nell’occasione il malvivente strappava la borsa dalla spalla della donna, fuggendo poi in direzione via Roma dove un poliziotto delle volanti, che appena terminato il servizio notturno, sentite le grida di aiuto e avvistato l’individuo che fuggiva, lo bloccava unitamente ad altra pattuglia della volante sopraggiunta nel frattempo.

Intorno alle ore 10.00 circa, la volante interveniva in via G. D’Annunzio angolo via Dei Teatini, ove era stata consumata una rapina in danno di una signora che mentre chiudeva il garage sotto casa, dopo avervi prelevato la bicicletta, veniva avvicinata da un giovane, il quale dapprima la salutava guardandola in volto e poi, dopo essersi allontanato di qualche metro, si voltava improvvisamente afferrandola per le spalle tentando d’impossessarsi con violenza della borsa a tracolla, contenente 38 euro e documenti vari. Nell’occasione, vista la resistenza opposta dalla donna, il ragazzo (F.A., pescarese classe 90) la strattonava con violenza facendola cadere a terra e procurandole qualche escoriazione ad un ginocchio. Successivamente si dava alla fuga nelle vie limitrofe, dove la volante interveniva tempestivamente bloccando il giovane già inseguito da alcuni operari che stavano lavorando in un cantiere della zona. L’arrestato veniva trovato in possesso di una pistola risultata poi “arma giocattolo” priva del tappo rosso di sicurezza, che riferiva aver trovato in terra poco prima.

Sempre ieri mattina, personale della Digos di Pescara , in collaborazione con la Digos della Questura di Lecce, in esecuzione di quattro ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dall’Autorità Giudiziaria leccese nei confronti di altrettanti attivisti, residenti in quella provincia, del movimento politico Casapound, ha tratto in arresto G.P., del ’90, responsabile di lesioni aggravate, in concorso con gli altri tre, ai danni di un giovane appartenente ad un gruppo politico antagonista denominato CAOS (Collettivo Autonomo Organizzato Studentesco) per fatti accaduti il 2 gennaio 2012 in Lecce. L’arrestato si trovava qui a Pescara in quanto ospite di un amico.

 

Pescara,arrestati due scippatori ultima modifica: 2012-03-20T08:09:28+00:00 da Redazione