Home » Sport » Calcio » Serie B » Pescara – Perugia, parola ai due tecnici

Pescara – Perugia, parola ai due tecnici

di Francesco Rapino

Massimo Oddo e Pierpaolo Bisoli hanno parlato del match

PESCARA – Al termine di Pescara – Perugia, gara che ha visto i biancazzurri centrare il successo, riscattando il tonfo di Livorno, i due tecnici hanno analizzato l’andamento dell’incontro.

massimo oddoMassimo Oddo (allenatore Pescara): “Innanzitutto complimenti alla squadra che ha avuto la reazione che avevo chiesto, che tutti quanti si aspettavano, erano consapevoli che a Livorno avevano fatto una brutta prestazione, come ho detto in settimana, bisogna solo reagire, lo abbiamo fatto direi alla grande lottando fino al 90’. Complimenti ancora maggiori alla difesa che ha incassato un bel po’ di critiche in questa settimana, giustamente, ero convinto che questi difensori sono tutti all’altezza, nel calcio capita di avere una giornata storta, ma la reazione di oggi è stata ineccepibile e alla fine mi sono arrabbiato perché abbiamo preso gol e non lo meritavamo. Devo rivedere l’azione, ma credo che non ci sia stato nessun errore, c’è stato un rimpallo e la palla è rimasta lì, forse dovevamo lottare con più accanimento. Sono contento che stiamo sulla strada giusta, rimaniamo con i piedi per terra, non ho fatto drammi quando abbiamo perso a Livorno e non ci esaltiamo in questa circostanza. Questo è quello che dobbiamo fare, lo abbiamo fatto, continuiamo a lavorare e a crescere perché c’è tanto da fare, ma le basi ci sono. La coppia Cocco-Sansovini? I giocatori forti possono sempre giocare insieme, loro lo hanno dimostrato, Lapadula ha fatto una partita credo strepitosa per temperamento, qualità, voglia di aiutare i compagni di squadra, complimenti a lui perché era all’esordio e non era facile, conoscevo le sue capacità. Complimenti anche a Cocco perché non può essere al 100% dato che era alla prima partita ufficiale e ai primi 90’, gli ho detto di fare quello che poteva. È un giocatore importante, quando dai la palla lì davanti la metti in cassaforte. Ho avuto una grande risposta da tutti, anche da chi è entrato, i ragazzi che sono entrati in campo sono stati eccezionali, sono molto contento per Gianluca perché è un ragazzo eccezionale, bravissimo, capisco che i suoi atteggiamenti in campo avvolte possono fare innervosire qualcuno però purtroppo questo è il suo carattere ma è un talento strepitoso. Quando entri ed offri una prestazione importante vuol dire che un minimo d’orgoglio ce l’hai, quindi sono contento per lui. Probabilmente si stava sfogando, ma chiedo al pubblico di capirlo, ha 22 anni, ha preso tante parole ed un momento così ci può stare. Guardando il bicchiere mezzo pieno si può dire che è un giocatore di carattere. Rispetto a Livorno siamo stati una squadra diversa, ci siamo presi tutte le responsabilità, non abbiamo cercato alibi, è stata una partita nata male e finita peggio. Ci voleva una reazione d’orgoglio e credo che l’abbiamo avuta”.

pierpaolo bisoliPierpaolo Bisoli (allenatore Perugia): “Secondo me tecnicamente è stata una partita brutta da ambo le parti con tanti errori, situazioni sbagliate con tanta semplicità. Noi abbiamo avuto un paio di occasioni importanti per passare in vantaggio, nel momento in cui la partita si era assestata abbiamo preso questo rigore molto dubbio e lì abbiamo perso un po’ le distanze. Nel secondo tempo ho cambiato sistema di gioco e secondo me nel momento migliore abbiamo preso il 2-0. Però la squadra ha cercato di reagire, è sulla strada giusta. Abbiamo tenuto testa ad una squadra come il Pescara, quindi vuol dire che stiamo seguendo un nostro percorso di crescita. Ci sono stati molti tentativi da parte nostra e rispetto a Pescara abbiamo sbagliato di più sotto porta, nel calcio vince chi sbaglia meno. La partita è stata secondo me molto equilibrata solo che noi abbiamo sbagliato di più pur avendo creato più occasioni. La partita non è stata bella tecnicamente, con tanti errori da parte delle due squadre, gli episodi hanno fatto si che il Pescara abbia prevalso in questa partita. La squadra oggi secondo me ha giocato alla pari del Pescara ed abbiamo creato anche qualcosa in più e sono contento della reazione sulle varie situazioni. Secondo me grandi difficoltà non ne abbiamo avute, solo è che la gara è stata decisa dagli episodi”.

Pescara – Perugia, parola ai due tecnici ultima modifica: 2015-09-12T08:37:44+00:00 da Francesco Rapino