Pescara, nubifragio: il Comune risarcirà i danni

PESCARA – I commercianti di via del Circuito e quei cittadini, specie della zona dei colli, che sono state vittime di allagamenti e disagi vari potranno chiedere il risarcimento dei danni subiti in occasione dell’ultimo nubifragio . L’amministrazione affronterà caso per caso venendo incontro alle esigenze e ai diritti di utenti che purtroppo hanno pagato il prezzo più alto dei problemi verificatisi in via del Circuito, in via di Sotto e nelle strade delle zone collinari. Intanto, dopo i primi interventi, la rete fognaria sembra abbia retto in occasione delle ultime piogge intense ; solo nella zona dei colli  si è verificata l a discesa di una minima quantità di pietrisco a valle, materiale che però ancora  è già stato rimosso dalla Attiva Spa.Gli uffici comunali restano però in stato d’allerta per un nuovo allarme meteo già previsto a partire da martedì prossimo, 3 agosto.

L’assessore ai Lavori pubblici Alfredo D’Ercole tracciando un bilancio degli ultimi giorni, ha detto:

come previsto abbiamo incontrato in Comune i commercianti di via del Circuito, vittime dell’allagamento della centralissima strada, invasa in pochi minuti da un mare di acqua e fango proveniente soprattutto dalla zona collinare, a partire da via Di Sotto dove il fiume proveniente con una velocità fortissima non è riuscito a defluire attraverso le caditoie esistenti ed è scivolato a valle. Decine di negozi sono stati invasi da una sorta di onda anomala, tra l’altro favorita dal passaggio dei mezzi pubblici, bloccati troppo tardi.

I commercianti hanno ovviamente sollecitato un miglior coordinamento delle forze in campo dinanzi a eventi del genere, un coordinamento che abbiamo già predisposto e che vede la presenza di Comune, Aca, Ato, Attiva Spa, e Consorzio di Bonifica. Nei giorni scorsi abbiamo già avuto il secondo incontro per iniziare a fissare le prime priorità di intervento sul territorio, a partire dal ‘caso’ di via Di Sotto: il Comune per ora ha provveduto a chiudere la voragine, dove domani transiterà anche la carovana del Trofeo Matteotti, ma poi dovremo riaprire il cantiere per risanare la situazione e un progetto evidentemente sbagliato realizzato dalla precedente amministrazione.

La prima ipotesi prevede l’installazione di tre casse di frenata a monte dell’area di cantiere, per rallentare la corsa dell’acqua, oltre che il miglioramento della posizione delle caditoie per favorire l’ingresso della pioggia. Poi dovremo intervenire in piazza Pierangeli per il rifacimento del primo tratto della rete fognaria, come sulla rotonda Capacchietti, e anche nell’ultimo tratto della condotta di via Monte Faito che presenta una strettoia.

Dopo il 7 agosto terremo il terzo vertice portando già i primi progetti. Intanto abbiamo rassicurato i commercianti circa le attività poste in essere e la costituzione di un’unità di crisi, pronta a riunirsi in caso di eventi mini-calamitosi, come i nubifragi ormai sempre più frequenti. E nel frattempo abbiamo loro ufficializzato la possibilità di fare richiesta di risarcimento dei danni subiti in occasione dell’ultimo episodio.

Pescara, nubifragio: il Comune risarcirà i danni ultima modifica: 2010-07-31T20:08:42+00:00 da Donatella Di Biase