Home » Sport » Calcio » Serie B » Pescara, Marino: “A Novara gioca Pigliacelli”

Pescara, Marino: “A Novara gioca Pigliacelli”

di Rita Consorte

Pasquale-Marino-vigilia-Palermo-PescaraPESCARA – Dopo la vittoria ottenuta domenica scorsa contro il Cittadella, il Pescara torna a concentrarsi sul campionato, in vista dell’anticipo che lo vede impegnato sul campo del Novara, dove in panchina fa il suo esordio il nuovo tecnico Calori subentrato al posto di Aglietti.

Marino non si fida dell’avversario ma guarda con più serenità al futuro: “Prima si parlava di retrocessione, almeno guardando quella che era la classifica un mese fa. Oggi non possiamo esaltarci e quindi io dico che dobbiamo pensare al Novara e poi al Carpi, senza lasciarci prendere da altri pensieri. Dobbiamo pensare a lavorare e guardare a domenica dopo domenica, senza lasciarci distrarci.

Posso dire che il gruppo è stato sempre compatto, soprattutto nei momenti di difficoltà della stagione. Oggi ho la consapevolezza che la squadra sta crescendo psicologicamente, ma anche a livello fisico e di condizione generale”
.

Alla vigilia della gara con il Novara, il discorso scivola anche sui singoli. Maniero? “Per me è un piacere che chi gioca ci regala il massimo. L’allenatore ha bisogno di essere messo in difficoltà e se vedi che tutti vogliono essere protagonisti e sale la rivalità positiva, allora probabilmente vuol dire che la strada è quella giusta”.

Cutolo? “Sulle qualità del giocatore non si discute. É e rimane un giocatore importante, ma è chiaro che in una stagione possono anche esserci Bisognerà vedere come giocheranno i piemontesi perché credo che Calori apporterà qualche cambiamento. Noi però dobbiamo guardare solo a noi stessi, sapendo che avremo di fronte un avversario molto motivato, e formato da giocatori validi. Loro sono stati costruiti per giocare col 4-3-3, ma a Trapani hanno giocato con il 4-4-2, ma al di là dei moduli, credo loro cercheranno di fare la gara. Calori è poi un allenatore che non si fossilizza sui moduli per cui credo che il Novara giocherà soprattutto con aggressività e voglia di fare bene”.

Marino ha qualcosa da dire in merito ai vari giocatori utilizzati dalla varie nazionali: “Ho visto solo ieri e oggi dopo dieci giorni Zuparic, Viviani e Politano. Non è facile lavorare in questo modo. Questa cosa crea delle difficoltà, anche perché abbiamo qualche giocatore ancora infortunato, e qualcuno non al meglio, ma tornare sulla questione delle nazionali è inutile. Era un problema da affrontare e risolvere all’inizio della stagione“.Dopo gli ultimi risultati positivi (dieci punti in quattro gare) perme alti e bassi. Se noi abbiamo fiducia nel ragazzo, io sono convinto che il suo rendimento salirà. Potrebbe bastargli un gol per recuperare morale ed entusiasmo. É un giocatore che sarà utile al Pescara”.

Pelizzoli non sta invece benissimo e andrà in panchina. “Non è ancora al 100% e quindi vi posso dire anticipatamente che giocherà Pigliacelli”. In chiusura di conferenza stampa, Pasquale Marino ha parlato del campionato e delle possibili protagoniste. “Il Palermo sta viaggiando su livelli altissimi. ha avuto difficoltà all’inizio, ma ora sta facendo molto bene. É la più forte e potrebbe anche prendere il largo. Per le altre prevedo più equilibrio. Noi dobbiamo ripeto, pensare solo alla gara col Novara”.

[Si ringrazia per la collaborazione il giornalista Paolo Renzetti]

Pescara, Marino: “A Novara gioca Pigliacelli” ultima modifica: 2013-11-22T09:20:51+00:00 da Rita Consorte