“Percorsi tra arte e tradizione”: continuano nell’Aquilano i laboratori creativi per i residenti nel “Cratere”

L’AQUILA –  Proseguono a Roio e a Poggio Picenze i laboratori creativi realizzati dall’associazione Asc (Arte Suoni Colori) per il bando per la progettazione sociale Emergenza Abruzzo “Percorsi tra arte e tradizione”.
Il progetto è a partecipazione gratuita ed è rivolto a giovani e adulti dai 15 anni in su residenti nei comuni del “Cratere”: nel Pescarese ha già coinvolto i Comuni di Civitaquana, Montebello di Bertona, Cugnoli e Torre dè Passeri e nell’Aquilano i residenti di Fossa.

Ogni domenica alle 15 a Roio, in Piazza del Santuario, presso i locali messi a disposizione dall’Istituto delle Suore Serve di Maria Riparatrici, vengono realizzati degli oggetti con materiali di riciclo e rivisitati vecchi oggetti in chiave artistica: queste opere saranno messe in vendita durante la tradizionale Festa del Pane, che è stata interrotta dal sisma nel 2009 e che per la prima volta sarà ripristinata quest’anno. Il laboratorio è naturalmente rivolto anche ai residenti delle 4 frazioni di Roio e continua fino alla fine di marzo. È curato da Lea Contestabile, docente dell’Accademia delle Belle Arti de L’Aquila, e dall’operatrice Laura Brocchieri del Mubaq, partner del progetto.
A Poggio Picenze invece i laboratori si svolgono ogni mercoledì alle 15.00 negli spazi della Pro Loco e dureranno fino alla metà di aprile. Questi laboratori sono curati da Lea Contestabile insieme agli operatori del Mubaq Laura Brocchieri e Pietro Pisano, e si basano sulla decorazione di mattonelle in terracotta, che saranno dipinte con le immagini di paesaggi, monumenti e chiese perduti del paese.

«Il valore del progetto “Percorsi tra Arte e tradizione” nel suo sviluppo – spiega Stefania Silvidii, presidente Asc – ha acquisito un forte impatto territoriale. I partecipanti dei vari Comuni hanno comunicato il loro stupore nel conoscere un mondo così affascinante come quello dell’arte. Il progetto si avvale inoltre dell’approccio innovativo della socioterapia, disciplina che considera la persona come un sistema che si organizza a partire dalle comunicazioni e dalla relazioni con l’ambiente esterno».

La partecipazione gratuita (info@artesuonicolori.com, tel 085/8505115 o 366/2465384) è garantita dal bando per la progettazione sociale “Emergenza Abruzzo” promosso dal Comitato di gestione e del coordinamento dei Csv dell’Abruzzo e realizzato con Acri, Consulta nazionale Co.ge., CsvNet, Convol e Forum del Terzo Settore. Partner di “Percorsi tra arte e tradizione” sono l’associazione AGS Associazione Gianni Silvidii, C.U.S.P. e D.S. (Centro Universitario di Sociologia della Prevenzione del Disagio Sociale Lavorativo e Relazionale), associazione Deposito Dei Segni Onlus, MUBAQ Museo Dei Bambini L’Aquila, Fly Videoproduzioni, 5050adv Comunicazione e pubblicità, la mediateca di Popoli e i Comuni di Brittoli, Torre de’ Passeri e Montebello di Bertona. Informazioni su www.artesuonicolori.com.

“Percorsi tra arte e tradizione”: continuano nell’Aquilano i laboratori creativi per i residenti nel “Cratere” ultima modifica: 2012-03-20T17:34:25+00:00 da Redazione