Home » Attualità » Le buone pratiche di protezione civile arrivano a Sulmona con “Io non rischio”

Le buone pratiche di protezione civile arrivano a Sulmona con “Io non rischio”

da Marina Denegri

Il 15 ottobre la campagna per scoprire come ciascuno di noi può contribuire a ridurre rischi come terremoto fa tappa anche a Sulmona

Logo Comune Sulmona

SULMONA – Domenica 15 ottobre anche la Città di Sulmona ha aderito alla campagna “Io non rischio – Buone pratiche di protezione civile” per scoprire come ciascuno di noi può contribuire a ridurre rischi come terremoto, alluvione, maremoto, rischio vulcanico e incendi boschivi.

I volontari del gruppo comunale di Protezione Civile di Sulmona saranno in piazza per illustrare i rischi del territorio legati al terremoto, cosa fare e come comportarsi prima, durante e dopo un sisma. Quest’anno, per la prima volta, i volontari tratteranno anche il rischio alluvione.

L’appuntamento è a Sulmona in Piazza XX Settembre dalle ore 10.00 alle ore 19.00.

Con i due appuntamenti del trekking urbano (alle ore 11.00 e alle ore 17.00) i cittadini potranno visitare in alcuni luoghi del centro storico le testimonianze dei terremoti che hanno interessato la Città. La presenza dell’ENS dell’Aquila (Ente Nazionale Sordi) dalle ore 10.00 alle ore 13.00 renderà la piazza più accessibile e inclusiva.

Oltre al punto informativo, anche quest’anno c’è la campagna “Io non rischio digitale” attraverso la quale, per il tramite dei più comuni social, verranno approfonditi gli argomenti illustrati nella piazza.
Facebook: iononrischiosulmona
Instagram: iononrischiosulmona
#iononrischio2023
#inr2023
#iononrischiosulmona

L’obiettivo è far vivere la campagna “Io non rischio” tutto l’anno, per diffondere la cultura della prevenzione e la conoscenza delle buone pratiche di protezione civile. Un’importante occasione per fornire spunti e approfondimenti sui rischi presenti sul nostro territorio e sui comportamenti utili da adottare per proteggere noi stessi e l’ambiente in cui viviamo.

Io non rischio è un momento di informazione e di approfondimento per tutti i cittadini su quelle che sono le criticità del territorio in cui viviamo. Un percorso di consapevolezza che ci deve rendere cittadini attivi nelle valutazioni dei rischi e nei comportamenti da adottare. I cittadini devono imparare a sentirsi parte attiva del sistema di Protezione Civile. Siamo noi, con le nostre scelte e con i nostri comportamenti, i primi custodi della nostra incolumità. Domenica in piazza i nostri volontari, cui va il mio più sentito ringraziamento, saranno a disposizione dei cittadini per dare informazioni e indicazioni sui rischi presenti e sulle buone pratiche di Protezione Civile. “ – Assessore alla Protezione Civile.

La campagna “Io non rischio” è promossa dal Dipartimento della Protezione Civile con Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze), Ingv (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), Reluis (Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica), Fondazione Cima (Centro Internazionale in Monitoraggio Ambientale), Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e ANCI, Associazione Nazionale Comuni Italiani.

Sul sito ufficiale www.iononrischio.protezionecivile.it e sui canali social della Campagna (Facebook, Twitter e Instagram) con l’hasthag #iononrischio2023 è possibile consultare materiali informativi e trovare ulteriori informazioni utili.

Ti potrebbe interessare