Home » Sport » Pallavolo » Il Sambuco Volley si inchina al Casal de’ Pazzi Roma

Il Sambuco Volley si inchina al Casal de’ Pazzi Roma

da Andrea Colazilli

Le romane vincono 3-1 e per la Diobra l’unico obiettivo resta ora quello di evitare l’ultimo posto

SAMBUCETO (CH) – Brutta battuta d’arresto, specie per il modo in cui arriva, per il Sambuco Volley che si fa superare a domicilio dal Casal de’ Pazzi Roma, per 3-1.

Nonostante la già aritmetica retrocessione – sancita con la sconfitta di Sala Consilina di domenica scorsa –  il match di ieri era importante almeno per due motivi: per chiudere bene un campionato sofferto e per certi versi sfortunato e per tentare di accorciare in classifica proprio sul Casal de’Pazzi, in vista di un eventuale ripescaggio per la prossima stagione.

Ed invece ora i punti di ritardo dalle giovanissime romane salgono a 8 e l’unico obiettivo fattibile per la Diobra rimane quello di evitare l’ultimo posto. Fondamentale, in tal senso, sarà l’incontro di sabato prossimo a Valenzano, contro le pugliesi penultime che hanno un punto di vantaggio sulle teatine.

Va da se, però, che servirà tutt’altra prestazione rispetto a quella di ieri: dopo aver stravinto il primo set, infatti, il Sambuco è uscito letteralmente fuori dal match, dando vita ad una delle più negative apparizioni casalinghe di questa stagione. Convinta di avviarsi verso una facile vittoria, dopo l’1-0 iniziale, la Diobra ha invece subito il ritorno delle ospiti che senza strafare conquistano l’intera posta in palio e tengono vive, loro sì, le speranze di salvezza.

LA PARTITA – In casa Sambuco manca la centrale Lestini, colpita in settimana da una pallonata in un occhio; al suo posto spazio dal primo minuto alla Di Gioia. Il resto della formazione è quella tipo: Spinosi è l’altra centrale, Bellapianta e Speranza sono le schiacciatrici,Giordano è l’opposto, Cacace la palleggiatrice, Pedonesi il libero.

Il primo set è un monologo delle ragazze: i muri di Spinosi, l’incisività in attacco di Bellapianta e Speranza, gli aces di Giordano al servizio scavano subito un solco con le avversarie: 8-6 alla prima sosta tecnica, 16-8 alla seconda, e parziale chiuso in scioltezza 25-15.

Parrebbe l’inizio di una partita da portare a casa senza eccessivi patemi ed invece dal secondo set la musica cambia, e di parecchio. D’altronde il Casal de’ Pazzi necessita di punti salvezza e difatti arriva la loro pronta reazione. Le ospiti partono a razzo – subito 5-1 e coach Mottola costretto a chiamare tempo – col vantaggio che via via cresce sempre più. Il Sambuco non riesce a reagire, si abbassano le percentuali in attacco e aumenta la sofferenza difensiva: il Casal de’Pazzi fa suo il secondo parziale di gara 25-17 e trova l’1-1.

Nel terzo set si gioca a fasi alterne: Roma tenta la fuga e il Sambuco trova la rimonta due volte, sul 5-5 e sul 10-10. Il break decisivo delle ospiti arriva però a metà parziale e permette loro di andare alla seconda sosta tecnica sul +4 (16-12). Un vantaggio rassicurante che viene poi gestito ed aumentato fino al 25-19 finale.

Nonostante il punteggio possa ingannare, il quarto set è il peggiore di quelli giocati dalle teatine, le quali annichilite, e col morale sotto i tacchi, si ritrovano sotto addirittura 10-21. La tardiva ed inutile reazione è figlia più dei tanti errori e dell’eccessiva rilassatezza di Roma che non dei meriti delle ragazze di casa. Il break è di quelli clamorosi e si arriva fino al 22-24, ma Casal de’Pazzi chiude poi set e partita 25-22 e conquista tre punti meritati.

Per le ospiti resta ancora viva, pur se complicata, la loro rinocrsa salvezza, per il Sambuco invece una battuta d’arresto pesante ed un passo indietro, nella prestazione, rispetto alle ultime uscite.

TABELLINO:

DIOBRA SAMBUCO VOLLEY – CASAL DE’PAZZI ROMA 1-3 (25-15 in 24’, 17-25 in 25’, 19-25 in 27’, 22-25 in 28’)

DIOBRA SAMBUCO VOLLEY: Bellapianta 14, Pedonesi(L), Caldarelli D., Caldarelli G. n.e., Cacace 1, Febo n.e., Speranza 7, Bratti(L2) n.e., Di Gioia 3, Spinosi 6, Giordano 13, Di Muzio 4, Diodato n.e. Allenatore: Claudio Mottola

CASAL DE’PAZZI ROMA: Miele 5, Di Bonifacio n.e., Ruocco n.e., Pasquini n.e., Miotti 4, Gombar, Oggioni, Muzi 1, Martinelli 10, Scozzese(L), Lestini 17, Migliore n.e. Allenatore: Luca Pieragnoli

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento