Entrata in vigore a Pescara la nuova disciplina della sosta in Ztl

Circa mille residenti devono ancora rinnovare il pass per poter lasciare almeno un ‘auto in sosta gratuita vicino casa

PESCARA – E’ entrata in vigore ieri  nel centro di Pescara la  nuova disciplina della sosta nella grande Zona a traffico limitato, ampliata a corso Vittorio Emanuele e via Poerio. Tanti gli automobilisti ancora alle prese con disco orario e sosta a tempo, molti quelli a caccia di informazioni, e per i quali già da  oggi partirà una nuova ondata di volantinaggio per illustrare le zone dov’è possibile lasciare l’auto in sosta gratuita ma per un tempo limitato. Maggiori problemi per i residenti, poco meno di mille, che solo  ieri mattina  si sono accorti di dover rinnovare il proprio permesso auto per poter lasciare almeno un’ auto in sosta gratuita vicino casa. Peraltro, come chiarito dal dirigente, la proroga al 30 aprile dei vecchi permessi è valida solo per i residenti nelle nuove Ztl ampliate la scorsa settimana, ossia corso Vittorio Emanuele, via Cesare Battisti, piazza Martiri Pennesi, via Silvio Pellico e via Fedele Romani. Tutti gli altri da ieri non possono più lasciare l’auto in sosta gratis fino a quando non avranno rinnovato il pass. Ovviamente per i primi giorni la Polizia municipale, che sta pattugliando ogni angolo della zona, avrà soprattutto un ruolo di deterrenza, di prevenzione, più che di repressione, ma solo per pochi giorni, poi scatteranno sanzioni e rigore.

L’assessore alla Mobilità del Comune di Pescara Berardino Fiorilli  ieri mattina  ha effettuato un sopralluogo in centro per verificare il funzionamento della nuova disciplina della sosta ed ha ricordato:

i provvedimenti divenuti da oggi effettivi  sono stati determinati soprattutto dalla nuova viabilità entrata in vigore dallo scorso settembre nel quadrilatero centrale della città, ma anche dai due cantieri più importanti, ossia quelli inerenti la riqualificazione di via Mazzini e dell’asse stradale via Firenze-via Cesare Battisti che, in particolare, ci hanno imposto l’eliminazione della sosta lungo le strade per non danneggiare la nuova pavimentazione. Ovviamente abbiamo però dovuto individuare nuove aree di sosta da destinare ai residenti del centro che non possono essere penalizzati da quegli interventi strategici per la valorizzazione del cuore del territorio. Lo studio delle cartografie e la ripianificazione della sosta ci hanno consentito di introdurre novità rilevanti: innanzitutto abbiamo ampliato le aree pedonali, comprendendo piazza Sacro Cuore, nel tratto compreso tra via Fiume e l’asse via Michelangelo Forti-via Milano; poi via Campanella, nella parte prospiciente via Nicola Fabrizi, per una profondità di 17 metri, con la possibilità di accesso carrabile solo ai residenti, da via Amendola e sino al limite dell’isola pedonale stessa. L’asse stradale via Cesare Battisti-via Firenze diventa ufficialmente Strada Residenziale a traffico limitato, nel tratto compreso tra via De Cesaris e via Trieste; infine viene ampliata la Zona a traffico limitato numero 1 comprendendovi corso Umberto, da corso Vittorio Emanuele a via Fiume, e via Mazzini, per la sua intera lunghezza. A partire da oggi nell’asse via Firenze-via Cesare Battisti non è più consentito il carico e scarico delle merci, che dovrà occupare spazi limitrofi all’interno della Ztl 1 con le seguenti modalità: sono permessi il transito, a 10 chilometri orari e per l’itinerario più breve, e la sosta sino a un massimo di 20 minuti tutti i giorni, dalle 14 alle 16 e dalle 24 alle 9 ai veicoli adibiti al carico e scarico delle merci; i veicoli di residenti, locatari di immobili e titolari di attività, limitatamente al trasporto di beni rapportabili alle necessità familiari, potranno effettuare il carico e scarico solo nelle giornate del giovedì, dalle 19 alle 21, e del sabato, dalle 13 alle 15. Introdotta per la prima volta  la ‘sosta controllata’ che interesserà le seguenti vie del centro, ossia viale Regina Margherita (da via De Amicis a corso Umberto), piazza Muzii, via Goito, via Curtatone, via Cesare Battisti (da via De Amicis a via De Cesaris), piazza Santa Caterina, via Forti, via De Amicis (nel tratto compreso tra corso Vittorio Emanuele e via Regina Margherita), via Quarto dei Mille, via Minghetti, via De Cesaris, via Trieste, via Genova, via Ravenna, via Umbria (nel tratto compreso tra via Trieste e via Ravenna), via Parma, via Ortona e via Milano (tra via Trieste e via Genova). In tali strade, definite ‘zona grigia’ la sosta è disciplinata in modo articolato, ossia sosta gratuita per la prima auto, senza limiti temporali per le famiglie che risiedono nell’ambito della Ztl 1, ossia corso Umberto (da corso Vittorio Emanuele a viale Regina Margherita), via Piave, via Mazzini (da corso Vittorio Emanuele a viale Regina Margherita), via Forti (da via Mazzini a corso Umberto), via Fratelli Cairoli, via Trento, via Roma, via Sulmona, via Liguria, via Milano (da via Trieste a corso Umberto), via Emilia e via Fiume, via Galilei (da via Nicola Fabrizi al lungomare Matteotti); ancora sosta gratuita per i residenti in piazza Sacro Cuore e nel nuovo asse pedonale di via Firenze-via Cesare Battisti, nel tratto compreso tra via Trieste e via De Cesaris. Nella stessa ‘Zona grigia’ consentiamo la sosta gratuita, senza limiti temporali, per le famiglie residenti nella cosiddetta Zona B, costituita da via Nicola Fabrizi (da corso Umberto a via Ravenna), via Firenze (da via Trieste a via Ravenna) e via Milano (da via Genova a via Ravenna); e ancora permettiamo la sosta gratuita alle famiglie che risiedono nelle stesse vie sottoposte a ‘sosta controllata’. E ancora: nelle stesse strade è permessa la sosta gratuita anche ai non residenti, ma solo con disco orario e sino a un tempo massimo di 60 minuti, ossia un’ora, al fine di consentire un’effettiva rotazione dei fruitori delle attività commerciali e dei servizi situati in centro. Infine, i residenti della Ztl 1, di piazza Sacro Cuore e di via Firenze-via Cesare Battisti possono parcheggiare gratuitamente e senza limiti temporali anche nelle vie comprese nella Zona B, ossia via Nicola Fabrizi (da corso Umberto a via Ravenna), via Firenze (da via Trieste a via Ravenna) e via Milano (da via Genova a via Ravenna). E sosta gratuita, sempre per gli stessi residenti, senza limiti temporali e in promiscuo con gli utenti che usufruiscono della sosta a pagamento, all’interno dell’area di risulta dove sono stati individuati 400 posti auto, ovvero 130 stalli nell’area prossima a corso Vittorio Emanuele, su 3mila 300 metri quadrati, e 270 stalli nella superficie prossima a via Michelangelo, per 6mila 600 metri quadrati. Confermata la disciplina della sosta sul lato monte di via Milano, 26 stalli complessivi, con parcheggio libero a rotazione con disco orario e sino a un massimo di 60 minuti, dalle 9 alle 20, con l’unica eccezione per i residenti della Ztl 1 che potranno parcheggiare gratis senza alcun limite temporale. Per tale nuova disciplina oggi abbiamo vissuto una giornata di rodaggio: alcuni automobilisti, soprattutto i non residenti, avevano qualche titubanza nel parcheggiare, molti erano sprovvisti del disco orario a bordo e si sono arrangiati lasciando sul parabrezza un foglietto di carta con su scritta l’ora di sosta, soluzione che per oggi abbiamo tollerato. E finalmente molti residenti si sono accorti oggi di aver dimenticato di rinnovare il permesso auto e di non poter più lasciare l’auto in sosta contando sulla validità del vecchio pass: ovviamente invitiamo tutti a recarsi presso l’Urp per il rinnovo del documento, mentre per i primi giorni la Polizia municipale garantirà opera di prevenzione per aiutare soprattutto i cittadini a orientarsi al meglio, facendo attenzione alla cartellonistica installata in ogni angolo del centro.Inoltre negli ultimi giorni abbiamo introdotto altre piccole novità: è stata ampliata la Zona a traffico limitato 2  che ora comprende oltre via Umbria e via Siena, anche via Fedele Romani e via Carlo Poerio. In via Poerio da oggi possono parcheggiare gratuitamente solo i residenti, con autorizzazione per una sola auto per famiglia, mentre hanno diritto di transito gli utenti, i titolari e i dipendenti dell’autorimessa di via Mazzini 54 con ingresso nella struttura, mentre l’uscita dovrà avvenire in via Mazzini e via Forti; in via Umbria sosta gratuita per i residenti senza limiti temporali; istituita la sosta controllata in via Battisti, da via De Amicis a via Muzii, e in corso Vittorio Emanuele, piazza Martiri Pennesi e via Pellico, nel tratto compreso tra via Venezia e via Leopoldo Muzii, dove, ugualmente, scatta la sosta gratuita, senza limiti temporali, per i residenti, e la sosta gratuita con disco orario, per 60 minuti, per i non residenti. Tale disciplina  sarà in vigore tutti i giorni dalle 8 alle 21, mentre la sosta sarà libera di notte, la domenica e nei giorni festivi. Esclusivamente per i residenti della nuova Ztl 2 abbiamo prorogato sino al prossimo 30 aprile la validità dei vecchi pass, chiedendo a tutti i cittadini di affrettarsi a rinnovare il documento.

Entrata in vigore a Pescara la nuova disciplina della sosta in Ztl ultima modifica: 2012-03-20T10:14:40+00:00 da Redazione