Enel riduce i PT: l’intervento di Luciano Monticelli

Il consigliere regionale preoccupato  per la possibile chiusura del Posto di Teleconduzione di Montorio al Vomano

PINETO (TE) – Il consigliere regionale e Facilitatore delle Aree Interne Luciano Monticelli in merito alle indiscrezioni secondo cui Enel Spa sarebbe a lavoro per ridurre da 5 a 3 il numero di Posti di Teleconduzione presenti sul territorio italiano, di cui fa parte anche quello di Montorio al Vomano, ritiene che si debba prestare massima attenzione politica sulla vicenda, perché, se trasformata in realtà, questa idea non tocchi il comprensorio teramano.

“Non conosciamo ancora quali saranno i Punti oggetto della chiusura – sottolinea in proposito Monticelli – ma ovviamente la notizia ci preoccupa, perché quello di Montorio al Vomano costituisce per il nostro comprensorio un Punto strategico e di notevole importanza dal punto di vista della sicurezza. Quello teramano, non possiamo dimenticarlo, è un territorio a elevato rischio sismico, che fa i conti anche con una importante diga e che, per tutti questi motivi, non può fare a meno del Punto di Teleconduzione Enel presente a Montorio al Vomano”.

A renderlo strategico è, infatti, proprio la vicinanza territoriale, che permette di agire tempestivamente in caso di emergenza.

“Il PT – continua il consigliere regionale – non si occupa infatti soltanto di gestire a distanza gli impianti di produzione idroelettrica e le opere idrauliche, ma anche di monitorare continuamente tutti gli invasi. Un esempio dell’importanza di questa presenza sul territorio è stata già fornita nel 2017, in occasione della ‘tempesta perfetta’, quando, grazie proprio alla vicinanza fisica al territorio, gli operatori sono stati in grado di agire con velocità e prevenire alcune situazioni in un contesto già molto difficile”.

A preoccupare è poi, ovviamente, anche l’aspetto relativo all’impoverimento del territorio. “La possibile chiusura del PT di Montorio al Vomano – prosegue Luciano Monticelli – significherebbe anche la perdita di lavoro per i dipendenti coinvolti, senza contare il fatto che, con la sua presenza a Montorio, il PT colloca proprio l’Abruzzo tra le prime regioni per la gestione dell’intera rete. Per tutti questi motivi – conclude il consigliere regionale – vigileremo sulla vicenda in modo da non penalizzare il comprensorio teramano con la perdita di questa importante struttura”.

Enel riduce i PT: l’intervento di Luciano Monticelli ultima modifica: 2019-01-22T00:57:14+00:00 da Redazione