Chieti, gestione rifiuti: verso il progetto “Filiere Virtuose”

assessore Bevilacqua

Attraverso l’azzeramento della produzione dei rifiuti – venduti come materie omogenee differenziate di qualità – i cittadini che aderiranno al progetto “Filiere Virtuose” avranno uno sconto fino all’80% sul costo della TARI

CHIETI – “L’Amministrazione Comunale di Chieti, al fine di salvaguardare l’ambiente, aderire ad una economia eco-sostenibile, azzerare totalmente la produzione dei rifiuti che, con l’attuale gestione della raccolta differenziata, non arriverà mai allo zero assoluto e soprattutto creare dei vantaggi economici in termini di riduzioni tariffarie ed esenzioni sulla Tari a favore dei cittadini, intende aderire nel 2019 al Progetto “Filiere Virtuose”.

Lo comunica l’Assessore alla Gestione della Raccolta Differenziata, Alessandro Bevilacqua, che questa mattina, con il Vicepresidente dell’Associazione Filiere Virtuose ONLUS, Maurizio Rampazzo e l’ing. Nicola Della Corina del Consorzio Formula Ambiente Coop. Soc., ha presentato in conferenza stampa il progetto che ha come obiettivo una innovativa modalità di raccolta differenziata dei rifiuti. Lunedì 10 dicembre 2018, alle ore 18.00, presso la Sala Consiliare della Provincia di Chieti si svolgerà un Convegno Tematico che presenterà nel dettaglio il progetto ambientale.

«Il Progetto Filiere Virtuose Assett Energia ed Eco-Sostenibilità – spiega l’Assessore Bevilacqua – è una vera e propria strategia innovativa gestionale della raccolta differenziata. Partendo da una soluzione completamente alternativa che ha trovato ispirazione dalla Direttiva Ue 2008/89/CEE, l’iniziativa ha come obiettivo l’azzeramento totale dei rifiuti, intervenendo prima che il “bene di scarto” possa diventare tale attraverso il conferimento al servizio di gestione e smaltimento. I rifiuti, trasformati “a monte” in materie omogenee di qualità, saranno, infatti, pronti al riciclo diretto e alla vendita alle eco-imprese che acquisteranno e ricicleranno direttamente le materie nell’ambito della rete delle filiere virtuose. Il progetto – prosegue l’Assessore – vuole essere un primo modello dal basso di pratiche virtuose dove i cittadini sono al centro di questo radicale cambiamento. Gli utenti che aderiranno al progetto non solo salvaguarderanno l’ambiente ma non si ritroveranno più gli oneri conseguenti il servizio di gestione dei rifiuti, usufruendo delle riduzioni progressive previste dalla tassa TARI nella “parte variabile” fino all’80% in meno».

I cittadini che intendono aderire al progetto o avere maggiori informazioni possono contattare l’associazione “Filiere Virtuose” all’indirizzo email info@filierevirtuoseitalia.it o al numero telefonico 3341869146.

Chieti, gestione rifiuti: verso il progetto “Filiere Virtuose” ultima modifica: 2018-12-06T23:05:09+00:00 da Redazione