B2B 2009: conclusione con successo, grande entusiamo per l’evento della Panarda

panardaLa quarta edizione dell’educational tour “A tavola con l’Abruzzo”, organizzata da Camera di Commercio di Pescara con la collaborazione di Aptr, Regione e sistema camerale, si è svolta da martedì 24 a sabato 28 novembre con la grande soddisfazione dei circa cinquanta operatori del settore interessati a promuovere il nostro territorio ai loro interlocutori.

Diciannove tour operator con una forte presenza dei mercati stranieri (6 dall’Olanda, 3 dal Regno Unito, 3 dagli USA, 1 da Danimarca, Ungheria e Norvegia, 2 dalla Russia e 2 dall’Italia) e ventinove giornalisti (di cui 21 dall’Italia, 2 dall’Olanda, 2 dalla Russia e 1 da Romania, Giappone, Germania, e Regno Unito) hanno conosciuto i territori più rappresentativi della nostra regione, come la Costa dei Trabocchi, il Parco nazionale del Gran Sasso e il Parco del Sirente-Velino, le città di L’Aquila, Vasto e Pescara, il borgo di Città Sant’Angelo e soprattutto il meglio della nostra offerta enogastronomica, concentrata, oltre che nelle degustazioni itineranti, anche nell’evento della Panarda che si è svolto venerdì 27 novembre presso il Giardino dei Principi.

trabocchiIl rito culinario abruzzese legato all’abbondanza e di un totale di 61 portate si è aperto la mattina di venerdì presso il chiostro del Comune di Città Sant’Angelo con uno “stuzzichino beneaugurante” a base di pane e olio novello, alla presenza del sindaco Gabriele Florindi e di rappresentanti dell’amministrazione. Per l’occasione è stato annunciato dal sindaco che il borgo più bello d’Italia si candida a diventare “città della Panarda”, per restituire all’Abruzzo l’identità culturale di questo evento appartenente alla tradizione. Le portate sono state alternate da momenti folkloristici e da stornelli improvvisati. Tra i piatti più apprezzati: li bummalitte (i bomboletti), il siluro ai profumi dell’Adriatico, la “fracchiata”, le ventricine di Guilmi e di Crognaleto, i ravioli dolci e salati, i formaggi abruzzesi (giuncata, tomino, il caciocavallo, il pecorino), i decotti, le scrippelle ‘mbusse e naturalmente peperoni arrostiti, coratella e mazzarelle.

È stato inoltre annunciato che da gennaio 2010 sarà possibile prenotarsi per assistere alla rievocazione della panarda, su www.panarda.it.

B2B 2009: conclusione con successo, grande entusiamo per l’evento della Panarda ultima modifica: 2009-12-02T13:01:43+00:00 da Direttore