VI edizione del Concorso Organistico Internazionale: il 17 e 18 luglio a Fano Adriano

FANO ADRIANO (TE) – Nei giorni 17 e 18 luglio 2010 avrà luogo nella Chiesa dei SS. Pietro e Paolo di Fano Adriano la VI edizione del Concorso Organistico Internazionale organizzato dal Comune in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Gaetano Braga” di Teramo. La Direzione artistica dell’iniziativa, sostenuta dalla Pro Loco di Fano Adriano, dalla Provincia di Teramo, dalla Regione Abruzzo, dalla Comunità Montana Gran Sasso della Laga, dal FAI di Teramo e dalla Fondazione Tercas, è curata dal Direttore M° Antonio Castagna e dal M° Marco Palladini.

Questi i concorrenti partecipanti:

Accogli Christian (Italia), Brusa Jacopo (Italia), Chung Young-keum (Corea/Germania), Friis Jacob (Danimarca), Kitamura Ayumi (Giappone/Germania), Lee Mi Young (Corea), Lee Yun Su (Corea), Nakamura Miwako (Giappone), Pièce Adrien (Svizzera), Sari Nicolò (Italia), Yamada Yukiko (Giappone/Olanda), Watanabe Takashi (Giappone/Italia), Takeguchi Eri (Giappone/Olanda), Cerini Umberto, Verzilli Massimo Andrea (Italia), Muratori Luca (Italia).

Al primo classificato viene assegnata una borsa di studio di Euro 1500,00, Targa e diploma, e un concerto da tenersi a Fano Adriano; al secondo classificato una borsa di Studio di Euro 1000,00 e al terzo classificato una borsa di studio di Euro 500,00.

Il preziosissimo organo storico della Chiesa dei SS. Pietro e Paolo di Fano Adriano è stato costruito da Adriano Fedeli nel 1756 ed ha subito, successivamente, vari restauri che ne avevano compromesso la fonica originale. Lo strumento è posto in cantoria sopra l’ingresso principale ed è racchiuso in cassa lignea riccamente decorata. Nel 1999 un restauro di tipo conservativo filologico, ad opera della ditta Mascioni,finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo, ha restitutito allo strumento la timbrica originale. L’organo è dotato di una tastiera con meccanica sospesa di 45 note (do1-do5) con prima ottava corta,e di una pedaliera del tipo a leggio che consta di 8 pedali in progressione scavezza costantemente collegati alla tastiera.