Teramo, Università: “Un incontro per L’Aquila”

Scrittori, registri, fotografi e giornalisti si riuniranno per un colloquio aperto e corale.

TERAMO – Mercoledì 17 marzo, alle ore 10.00, nell’Aula 10 della Facoltà di Scienze politiche e Scienze della comunicazione  si terrà l’ iniziativa: “Per l’Aquila, un incontro”, occasione per ricordare, ma anche per guardare avanti con speranza,  attraverso momenti di interazione tra autori e pubblico.

A circa un anno dal sisma, cittadini, scrittori, fotografi, giornalisti, videomakers e studiosi si riuniranno per un colloquio aperto e corale su L’Aquila, il suo passato e il suo futuro.

Hanno detto Umberto Gentiloni e Andrea Sangiovanni, docenti dell’Università di Teramo:

Lo spirito è quello di creare un momento di dialogo collettivo, a partire dai modi in cui il terremoto e l’avvio della ricostruzione sono stati narrati, sia con i testi che con le immagini, innescando uno scambio di idee con gli autori che racconteranno la loro esperienza, il loro libro, le loro foto o i video, rispondendo anche a domande del pubblico.

Molti i partecipanti previsti tra cui il giornalista Giustino Parisse del quotidiano Il Centro, Giusi Pitari,delegata dell’Università di L’Aquila e autrice di Trentotto secondi , Giuseppe Caporale, autore del libro L’Aquila non è Kabul , Emiliano Dante, Massilimiano Laurenzi e Valentina Nanni autori di Terremoto 09 , Loretta Vieri e altri autori del numero monografico di “Prima persona” intitolato Parola d’Abruzzo , i fotografi Luigi Burroni, Roberto Grillo, Andrea Morelli, Daniele Cinciripini e, tra i videomakers Paolo Pisanelli, Francesco Paolucci, i ragazzi di 3:32 con Yes we camp, gli autori di L’Aquila bella mè e quelli di L’essenziale è invisibile agli occhi.