Riviera di Pescara: rete internet Wi-fi, gratis

Dato il successo del servizio della rete gratuita  wireless, già operativo nel centro della città, lo stesso potrebbe essere esteso ad altre zone strategiche.

PESCARA – Il  Presidente della Commissione consiliare Finanze Renato Ranieri, ieri mattina, dopo aver ascoltato, durante la seduta della citata commissione,  la prima relazione relativa al reale utilizzo della rete gratuita wireless già operativa nel cuore della città, tra piazza Salotto e piazza Primo Maggio ha detto:

Estensione della rete Wi-fi internet gratis all’intera riviera di Pescara, nord e sud, per dare ai bagnanti e ai turisti la possibilità di navigare a costo zero mentre sono sdraiati al mare a prendere il sole. E’ il progetto avanzato  nel corso della Commissione consiliare Finanze e già all’esame dell’amministrazione comunale, con l’assessore all’innovazione tecnologica Eugenio Seccia, che potrebbe realizzare la proposta attingendo a fondi Europei Pon.

Il successo del servizio rilanciato dalla nuova amministrazione comunale,  partito a metà ottobre,   è stato enorme, superiore a ogni aspettativa. Da metà ottobre a oggi sono stati registrati circa 4.050 accessi al sistema istituito dal governo cittadino con Fastweb che ha vinto la gara d’appalto.

In sostanza una media di almeno 30 utenti al giorno, compresi i festivi, si sono collegati gratuitamente alla rete wireless del Comune, magari utilizzando il telefonino o anche il proprio computer portatile, seduti su una panchina di piazza della Rinascita. E il successo dell’iniziativa è stato crescente facendo registrare, già con il ritorno delle belle giornate, un’impennata di adesioni che gli uffici comunali stanno monitorando.

Tale risultato, ovviamente, ha spinto l’amministrazione comunale ad attivare nuove iniziative per estendere la rete Wi-fi anche ad altre zone strategiche del territorio, quelle più frequentate dai giovani, dagli studenti, ossia dai principali fruitori della rete internet, ai quali il governo cittadino vuole offrire l’opportunità di usufruire del servizio gratuitamente, venendo incontro soprattutto alle esigenze delle famiglie. E tra i progetti già portati al vaglio dell’assessore Seccia c’è la possibilità di attingere direttamente ai fondi comunitari Pon, destinati a finanziare interventi specifici proposti dalle pubbliche amministrazioni locali, tesi all’installazione di impianti di videosorveglianza abbinati alla rete wireless. In altre parole l’amministrazione potrebbe chiedere fondi per installare nuove telecamere sul territorio e, utilizzando lo stesso software e gli stessi impianti, sistemare anche la rete Wi-Fi, offrendo alla città un duplice servizio, ossia la copertura quasi totale del monitoraggio del territorio e, al tempo stesso, garantire la navigazione gratuita su internet.

Ha proseguito Ranieri:

il governo cittadino di Pescara potrebbe realizzare tale progetto sull’intero asse della riviera, sia a nord che a sud, dotando dunque il litorale di un sistema di videosorveglianza completo e moderno e, al tempo stesso, offrendo ai nostri turisti, ai bagnanti che ogni estate affollano le nostre spiagge, la possibilità di navigare in rete mentre tranquillamente si abbronzano al sole, un servizio che tra l’altro renderebbe la nostra riviera all’avanguardia rispetto alle altre località turistiche dell’Adriatico. Gli uffici comunali sono già impegnati nella redazione del progetto per presentare rapidamente una proposta capace di intercettare i fondi Pon (Piani Obiettivo Nazionali).

Intanto sul progetto di implementazione della rete Wi-fi gratuita sta lavorando anche l’assessore al Turismo e alla Mobilità Fiorilli puntando su due diverse zone della città, l’asse di viale Pindaro-Università, da un lato, e l’asse della strada-parco dall’altro, due interventi che potrebbero essere realizzati in collaborazione con la Telecom.