Puliamo il mondo: oltre venti Comuni abruzzesi per piazze ed arredi urbani

New_DSC03076L’AQUILA – Oltre venti Comuni abruzzesi hanno aderito all’edizione 2009 di “Puliamo il mondo” che si è svolta in questo fine settimana in tutta Italia dietro organizzazione di Legambiente in collaborazione con ANCI e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università della Ricerca e dell’UPI.

Per questa sedicesima edizione dell’iniziativa è stata scelta L’Aquila, in particolare Tempera, come punto di partenza della diretta satellitare di stamane per la trasmissione di Rai Tre “AmbienteItalia”. Oltre venti ospiti si sono alternati al microfono di Beppe Rovera, tra cui il presidente della Provincia dell’Aquila Stefania Pezzopane, l’assessore all’ambiente del Comune dell’Aquila Alfredo Moroni, il direttore regionale dei Vigili del Fuoco Dante Ambrosini, i giornalisti Nino Germano e Giustino Parisse, il presidente Legambiente Vittorio Cogliati Dezza e il presidente Legambiente Abruzzo Angelo Di Matteo. Durante la diretta i volontari Legambiente ed i cittadini di Tempera hanno agito con scope e secchi di vernice sulla piazza delle Oche ripulendola dalle macerie e sugli arredi urbani (dalle balaustre in ferro alle panchine, dalla fontana alla croce, fino alla pensilina dell’autobus) e sono stati impegnati nella pulizia degli argini del fiume Vera. Sono stati affrontati diversi argomenti, dalla scuola all’Osservatorio sulla Legalità “Ricostruire pulito”, alla Riserva naturale del fiume Vera, alla questione dei trasporti.

New_DSC03050Puliamo il Mondo è un’azione simbolica, ma estremamente concreta, che mira a recuperare numerosi luoghi al degrado e, allo stesso tempo, a promuovere il corretto smaltimento dei rifiuti e l’attenzione al territorio, chiamando a raccolta non solo volontari, ma anche i cittadini di tutte le età e le amministrazioni locali.

Con iniziative sulla raccolta differenziata, pulizia di spazi verdi o piazze, spesso con scolaresche, hanno aderito in provincia di L’Aquila i Comuni di Luco dei Marsi, Pescasseroli e Campo di Giove; in provincia di Chieti Guardiagrele, Celenza sul Trigno, San Salvo, Fara Filiorum Petri (insieme al Circolo Legambiente di Pretoro), Miglianico, Civitella Messer Raimondo, Atessa e Lanciano con i rispettivi Circoli Legambiente. In provincia di Pescara le amministrazioni di Nocciano e Farindola, mentre in provincia di Teramo hanno aderito Martinsicuro, Ancarano, Alba Adriatica, Roseto degli Abruzzi, Sant’Egidio alla Vibrata, Torano Nuovo e Giulianova con il corrispondente Circolo.

«La frazione di Tempera è stata pesantemente colpita dal terremoto – spiega Angelo Di Matteo, presidente Legambiente Abruzzo – e indicarla come sede della diretta televisiva assume una valenza del tutto particolare, simbolo di rinascita e di voglia di ricominciare».