Pescara, Testa interviene su ex Cofa

Il presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, dichiara  “L’opposizione in consiglio comunale è  irresponsabile;non perdiamo tempo prezioso e si convochi un tavolo di lavoro”

 PESCARA – “Attorno all’area dell’ex Cofa si gioca, in questa fase storica, il futuro di Pescara e la città non può permettersi di perdere tempo prezioso per colpa di una opposizione in consiglio comunale irresponsabile e incomprensibile. Si convochi subito un tavolo, quindi, per valutare cosa si può e si deve fare per riprendere il discorso del rilancio di questa zona”. A dirlo è il presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa, uno dei firmatari dell’accordo che il Consiglio comunale ha omesso di ratificare a causa dell’ostruzionismo della minoranza. “Dobbiamo andare avanti senza esitazioni e senza perdere tempo, con un atteggiamento maturo e responsabile, contrariamente a chi ha voluto mettere i bastoni tra le ruote a questa iniziativa – sostiene Testa. Forse il centrosinistra voleva evitare che la maggioranza in Consiglio comunale si appuntasse una stelletta sul petto o forse ci sono altri motivi o manovratori oscuri che mi sfuggono. Io preferisco pensare a Pescara e alle sue possibilità di sviluppo, e l’ex Cofa rappresenta un treno da non perdere. Chi ha qualcosa da dire lo faccia subito, per valutare se la Camera di commercio è d’accordo. Da parte nostra non ci saranno né battaglie ideologiche né barricate di alcun genere. Sarebbe opportuno, però, rivedere quei meccanismi che consentono a uno o più consiglieri di bloccare in aula provvedimenti così importanti. Non credo che i cittadini possano capire davvero il comportamento di chi fa saltare provvedimenti dalla valenza strategica, perdendo tempo prezioso e spendendo inutilmente denaro pubblico”.