Pescara, Settimana del Donacibo

Settima Edizione DonaciboAlla settima edizione la colletta alimentare nelle Scuole

PESCARA – Dal 11 al 16 marzo 2013 si svolge in dieci scuole di Pescara e provincia la settimana edizione di Donacibo, organizzata dall’Associazione Banco di Solidarietà di Pescara in collaborazione con la Federazione Nazionale Banchi di Solidarietà.

Si tratta di una colletta alimentare rivolta a studenti, famiglie e insegnanti, invitati a donare alimenti che il Banco di Solidarietà di Pescara consegnerà a 190 famiglie bisognose del territorio, mensilmente assistite dall’associazione grazie a centosettanta volontari.

Come riflessione su questa iniziativa, gli organizzatori hanno proposto la frase di don Julian Carron, presidente della fraternità di Comunione e Liberazione: “La carità non nasce prima di tutto dall’avere un bisogno, ma dal contraccolpo di qualcosa che mi stupisce. …perché è qui, è davanti alla Presenza, alle cose presenti come presenti che mi colpiscono fino al cuore, che nasce tutto. Il punto di partenza è un pieno, non un vuoto. È su questo, amici, che si gioca tutto. Su questo stupore che non ci diamo noi, che non è roba nostra, che è quasi una sorpresa che accade”.
Spiegano i promotori: “Negli incontri effettuati nelle scuole abbiamo invitato gli studenti a sperimentare insieme a noi che donare sé, cioè amare gratuitamente è ciò che dà gioia. Attraverso un gesto semplice come il portare dei generi alimentari non deperibili, frutto di qualche loro rinuncia al punto di raccolta nella loro scuola, diventeranno protagonisti di questa verifica”.

Le scuole aderenti sono: Istituto tecnico “Tito Acerbo” (Pescara), Liceo classico “D’Annunzio” (Pescara), Istituto istruzione superiore “Alessandro Volta” (Pescara), Liceo scientifico “Da Vinci” (Pescara), Scuola media “Dante Alighieri” (Spoltore), Istituto “Nostra Signora” (Pescara), Istituto “Domus Mariae” (Pescara), Istituto “Eugenia Ravasco” (Pescara), Scuola elementare e d’infanzia di Villa Raspa (Spoltore) e Scuola elementare e d’infanzia di Montesilvano.