Pescara, presentati i nuovi tesserini europei per sosta invalidi

PESCARA – L’assessore alla Polizia municipale del Comune di Pescara, Gianni Santilli nel corso della conferenza stampa convocata  ieri ha presentato i nuovi tesserini europei per la sosta degli invalidi che verranno rilasciati dal Comando della Polizia municipale che dal 2010 ha assorbito nei propri uffici tale servizio. Presenti  anche il comandante Carlo Maggitti, il colonnello Mario Fioretti, il maggiore Sergio Petrongolo, il maggiore Mariano Fasciani e il maggiore Danilo Palestini. Entrano dunque in  vigore anche a Pescara i nuovi tesserini europei per la sosta degli invalidi negli spazi loro riservati: al tradizionale cartoncino arancione, si sostituisce  una tessera azzurrina con le immagini bianche, dotata del marchio olografo del Comune di Pescara anti-contraffazione e soprattutto, differenza di rilievo rispetto a prima, d’ora in avanti potrà essere ritirato solo dal diversamente abile che ne ha diritto e che dovrà firmare la tessera, strettamente personale, dinanzi all’agente della Polizia municipale e il ritiro non potrà essere delegato a un familiare. Sono almeno 1.391 le tessere che ora, entro tre anni, dovranno essere sostituite con le nuove schede che consentiranno di beneficiare della sosta nello spazio invalidi in tutte le città d’Italia e in tutti i Paesi aderenti all’Unione Europea.

“Lo scorso 15 settembre – ha spiegato l’assessore Santilli – sono ufficialmente entrati in vigore i nuovi tesserini per la sosta degli invalidi negli spazi appositamente individuati e delimitati dalla vernice gialla a terra. Il Comune di Pescara ha dovuto ovviamente attendere i tempi di invio del nuovo materiale e da oggi siamo formalmente in grado di iniziare a consegnare i nuovi cartoncini, riconoscibili dal colore: al tradizionale arancio con le scritte nere, è ora subentrato un colore azzurrino-blu con scritte e immagini bianche. Entro tre anni, dunque entro il 2015, tutte le tessere dovranno essere state sostituite”.

“Consideriamo – ha spiegato il Comandante Maggitti – che dal 2010 a oggi, ossia da quando il nostro Comando ha assorbito il servizio di rilascio dei tesserini, abbiamo già consegnato agli aventi diritto circa 1.391 tessere, compresi i rinnovi, tessere riservate a coloro che certificano una deambulazione ridotta. Sino a tre anni fa, infatti, l’assegnazione era effettuata dal Servizio sociale del Comune, poi però, anche per agevolare i controlli di merito affidati alla stessa Polizia municipale, abbiamo deciso di assumere personalmente tale incombenza, assegnata all’agente Letizia D’Annibale che, attraverso un programma informatico ad hoc, riesce a verificare quotidianamente le eventuali scadenze di validità delle tessere, ricordando anche agli stessi utenti la necessità di effettuare i rinnovi”.

Secondo la banca dati della Polizia municipale, nel solo 2012 sono stati rilasciati 469 tesserini, di cui 151 di validità temporanea, 318 sono stati i rinnovi; 100 le tessere duplicate in quanto smarrite, come attestato da una regolare denuncia presentata dai titolari presso gli Organi di Polizia, mentre è stata inviata la richiesta di restituzione di 200 tesserini ormai scaduti, in alcuni casi per il decesso dei titolari aventi diritto, in altri casi perché si trattava di permessi temporanei giunti al termine.

“Sino a oggi però – ha puntualizzato il comandante Maggitti – sono stati restituiti solo 150 tesserini. Il nostro rigore è una necessità per garantire la tutela dei soggetti veramente deboli”.

“Altra novità introdotta con i nuovi tesserini – ha proseguito l’assessore Santilli – è che la consegna deve avvenire direttamente nelle mani del diversamente abile che ne ha diritto il quale deve personalmente recarsi nei nostri uffici, al pianterreno del Comando di via del Circuito, locali perfettamente accessibili grazie alla presenza di una pedana all’esterno, e firmare dinanzi all’agente per l’avvenuto ritiro, presentando anche una foto da sistemare sulla tessera, a ribadire che si tratta di un documento assolutamente personale, ovvero un mezzo può beneficiare della tessera e della sosta negli appositi spazi solo quando a bordo c’è il diversamente abile, in ogni altro caso può incorrere nella multa della Polizia municipale che sta stringendo la maglia dei controlli. Coloro che risultano affetti da una grave disabilità, tanto da essere costretti a letto e impossibilitati a uscire di casa, non potranno più beneficiare del pass auto, anche perché per i propri spostamenti possono beneficiare, in quel caso, del trasporto gratuito in autoambulanza semplicemente con un’impegnativa del medico di base. Gli Uffici del Comando addetti al rilascio dei tesserini sono aperti il martedì e il giovedì dalle 14 alle 18 e il mercoledì dalle 9 alle 12”.

“Negli ultimi tre anni – ha ancora sottolineato il comandante Maggitti – abbiamo incrementato l’uso del carro attrezzi per la rimozione delle auto che intralciano e occupano abusivamente uno spazio riservato agli invalidi, o anche ostacolano gli scivoli creando dunque una barriera architettonica, e i nostri uffici sono particolarmente sensibili verso tale problematica, sempre pronti a recepire segnalazioni da parte dei cittadini e a intervenire.