“Pescara per Haiti”: presentato il progetto

Il sindaco Albore Mascia e l’assessore Panzino: ‘Pescara per Haiti’

PESCARA – Sabato scorso, 26 giugno 2010, durante la conferenza stampa convocata in Prefettura il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia ha illustrato il progetto ‘Pescara per Haiti‘ che si concluderà tra un anno e che verrà portato avanti attraverso due Comitati operativi: il Comitato d’Onore e il Comitato Organizzativo.

Il Comitato d’Onore verrà presieduto dal Prefetto D’Antuono con la presenza del comandante della Direzione Marittima-Guardia Costiera 3° Nucleo Aereo Pietro Verna; la Guardia di Finanza, la Provincia di Pescara, il Comune e la Questura.

Il secondo Organismo è il Comitato Organizzativo presieduto dal Presidente della Fondazione PescarAbruzzo Nicola Mattoscio con la presenza dell’Associazione Nazionale Carabinieri Nucleo Protezione civile ‘Sezione Salvo D’Aquisto’, la Camera di Commercio, con il Presidente Daniele Becci, il Cna, l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili, l’Associazione nazionale mutilati e invalidi del lavoro, la società Delfino Pescara Calcio, Poste Italiane e Confindustria.

Si tratta comunque  di due Organismi ancora aperti a ulteriori ingressi, aventi l’obiettivo di organizzare iniziative per i prossimi 12 mesi, manifestazioni, momenti di incontro legati alla raccolta fondi da destinare alla realizzazione del Centro di accoglienza ad Haiti. Tali iniziative dovranno essere ovviamente preventivamente approvate e concordate con i membri dei due gruppi di lavoro, e saranno riconoscibili in quanto dovranno recare il logo di ‘Pescara per Haiti’, un logo che fungerà anche da marchio di qualità della manifestazione e di sicurezza per la raccolta e destinazione dei fondi.

Ogni euro raccolto verrà depositato su due conti correnti aperti uno presso Poste Italiane, presso l’Agenzia di Pescara 2, in via Carducci, con codice IBAN IT601 07601 15400 000002468975, oppure presso il conto aperto presso la Banca Caripe, codice IBAN IT17J0624515410 000000000789. E i cittadini che vorranno devolvere anche un solo euro potranno seguire e monitorare con il passare del tempo l’andamento del conto proprio attraverso il sito internet www.pescaraperhaiti.it, dove si inseriranno anche l’evoluzione delle attività realiazzate.

Alla conferenza stampa hanno presenziato anche la promotrice dell’iniziativa e assessore alla Solidarietà Carla Panzino,  il Prefetto Vincenzo D’Antuono, il Presidente della Provincia Guerino Testa con l’assessore alle Politiche sociali Walter Cozzi, il Presidente della Fondazione PescarAbruzzo Nicola Mattoscio e i rappresentanti di tutti gli Organismi che faranno parte dei due comitati operativi. All’inzio della riunione è stato proiettato  lo spot registrato dall’attore Alessandro Preziosi con la giornalista Roberta Beta, nota al grande pubblico per la sua partecipazione alla prima edizione del ‘Grande Fratello’ e presente in Prefettura per sostenere il progetto pescarese.

La soddisfazione del sindaco Mascia per tale iniziativa è esplicita nelle sue parole:

Il Comune di Pescara è oggi orgoglioso di partecipare a un’iniziativa che è soprattutto e chiaramente un esempio di buon governo: tanti Enti, tante Istituzioni coalizzate per realizzare un progetto concreto, un progetto di assistenza in uno dei luoghi più poveri del mondo, colpito da un’immane tragedia, ma soprattutto un progetto capace di dotare quel luogo di un servizio fondamentale. ‘

Pescara per Haiti’ punta infatti a raccogliere fondi entro un anno per finanziare la realizzazione di un Centro d’accoglienza per minori. Quando la terra ha tremato sei mesi fa, quando in televisione abbiamo sentito la notizia, il nostro primo pensiero è andato a L’Aquila, a quell’altro sisma, devastante anch’esso, che abbiamo vissuto personalmente il 6 aprile 2009 e che ha lasciato in tutti noi un segno: ciascuno di noi infatti si è sentito in dovere di fare qualcosa, di aiutare, di sostenere il capoluogo di regione e la sua popolazione. Sei mesi fa, con il dramma di Haiti il nostro dolore si è rinnovato, abbiamo rivissuto le ore di angoscia, con un senso di impotenza perché aiutare quella popolazione, tanto lontana, tanto povera, è comunque più difficile che aiutare i fratelli aquilani.

A studiare un progetto ad hoc, capace comunque di dare un supporto concreto agli haitiani è stata l’assessore Panzino che ha avuto l’incredibile capacità di intercettare e coinvolgere associazioni di volontariato, enti, ordini professionali, per costituire un gruppo di lavoro che già dall’11 febbraio ha iniziato a riunirsi per capire come poter intervenire in modo razionale, ma efficace, perché è chiaro che dinanzi a una tragedia, anche il volontariato deve seguire una strada precisa e chiara per evitare perdite di tempo o iniziative inutili. E ce l’abbiamo fatta: in brevissimo tempo è nata ‘Pescara per Haiti’ con un suo logo, il suo sito internet, , realizzato dalla  Fondazione PescarAbruzzo, ed è stato individuato il suo obiettivo, ossia la raccolta fondi per la realizzazione di un centro d’accoglienza per minori, e soprattutto i suoi Organismi che oggi istituiamo in via ufficiale.

Come ha sottolineato il prefetto D’Antuono la costituzione dei Comitati sarà un contributo di garanzia per il cittadino che  avrà la certezza del corretto utilizzo del proprio contributo, impedendo il verificarsi di episodi squallidi  di sciacallaggio.

L’assessore Cozzi ha ribadito anche la partecipazione della Provincia nel progetto:

La Provincia è pronta a fare la propria parte e a collaborare con il volontariato che resta la parte migliore della nostra società. A tal fine abbiamo già previsto un finanziamento per avviare una campagna di sensibilizzazione.

La conferenza è terminata con l’intervento dell’assessore Panzino che ha elencato le iniziative già pronte in cantiere per avviare la raccolta fondi,come i concerti delle Bande della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza e dei Carabinieri; il Presidente dei Giovani Imprenditori ha già annunciato una serata per venerdì prossimo in cui lancerà una raccolta di contributi e con la società Delfino Pescara Calcio che si sta pensando a una festa da organizzare con i tifosi per settembre con la ripresa del campionato di serie B; ma soprattutto si coinvolgeranno i grandi personaggi, da Alessandro Preziosi a Roberta Beta per un gran galà da svolgere con la Camera di Commercio chiedendo anche ai dipendenti comunali, provinciali o di aziende private di partecipare donando appena tre euro del proprio stipendi.