Pescara, firmata l’ordinanza su proroga chiusura 9 parchi

PESCARA – Il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia  ha ufficializzato ieri la firma dell’ordinanza di proroga della chiusura di 9 parchi e giardini cittadini sino a mercoledì prossimo 22 febbraio compreso.Tale provvedimento si è reso necessario   per portare avanti i sopralluoghi , accertare le  condizioni di sicurezza ed eventualmente effettuare gli opportuni interventi per la rimozione di elementi di pericolo, come rami spezzati degli alberi, rami che hanno ceduto sotto il peso della neve. Tutti gli altri spazi verdi del territorio, invece, hanno riaperto i propri cancelli già  ieri mattina , come il giardino di piazza Santa Caterina o il Parco ‘Renzetti’ in via Fonte Romana o Parco Calipari in via Rigopiano. Progressivamente la città sta tornando alla normalità dopo l’emergenza neve che dall’inizio del mese ha colpito il capoluogo adriatico ed entro qualche giorno, assicura il sindaco, tutte le nostre strutture torneranno a essere pienamente funzionanti.

Ha spiegato il sindaco:

è evidente che le nevicate abbondanti che dallo scorso 2 febbraio hanno colpito Pescara hanno causato ingenti danni al patrimonio arboreo cittadino e alle strutture dei parchi pubblici, e ora dovremo effettuare gli opportuni interventi di verifica ed eliminazione degli inconvenienti. I primi sopralluoghi sono già iniziati nei giorni scorsi, ma richiederanno tempo, considerando che sino a oggi abbiamo già rimosso 500 tonnellate di rami, per consentirci di avere un quadro reale e definitivo delle opere necessarie, imponendo l’adozione di tutte le misure di sicurezza a tutela dell’incolumità pubblica dei fruitori dei parchi, ovvero delle famiglie e dei bambini. Per tale ragione abbiamo ritenuto opportuno prorogare per altri cinque giorni giorni, ovvero sino a mercoledì prossimo, 22 febbraio, l’ordinanza di chiusura solo di nove parchi pubblici della città, dove ancora i nostri agronomi stanno già effettuando le operazioni per la messa in sicurezza degli alberi danneggiati. Non si potrà dunque entrare all’interno della Riserva Naturale Dannunziana, nel ‘Parco della Pace’ in via Aterno, nel ‘Parco del Sole’ in via Ciattoni, nel ‘Parco dell’Amicizia’ nord e sud in via Celommi, nel Parco dell’ex Vivaio comunale, nel ‘Parco di Villa Basile’ a Salita Francesconi, nel Parco di Villa de Riseis in via Puccini, nel Parco Villa Sabucchi in viale Bovio e nel Parco dell’ex Caserma Di Cocco, in via dei Peligni. Cancelli invece rigorosamente aperti già da questa mattina in tutti gli altri parchi e giardini della città dove i sopralluoghi hanno consentito di accertare la presenza di tutte le misure di sicurezza per bambini e famiglie. Per il Parco di Santa Filomena abbiamo invece già emesso nei giorni scorsi un provvedimento ad hoc di chiusura sino al 29 febbraio, come richiesto dal Corpo Forestale dello Stato.