Interrogazione di Pezzopane su discarica di Bussi

La senatrice:”Risanamento di quei siti da troppo tempo rinviato. Che fine hanno fatto i 50 milioni”?

L’AQUILA – “Bussi e il circondario sono una terra bellissima, ricca di acque che da lì scendono al mare, alle porte del parco nazionale d’Abruzzo. Oggi le giovani generazioni rischiano però di pagare gli errori del passato. E’ bene allora capire  quali  siano  le responsabilità e quali possano essere le soluzioni per  non  gravare  ancora  su  quel  territorio  con  i  tragici effetti di inquinamento  e  malattie”.  
Lo dichiara  in  una nota la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, che ha depositato oggi il testo un’interrogazione al Governo.
“Il rischio, come  ci conferma l’Ispra, è gigantesco ed i quantitativi di materiali  e  scorie di rifiuti tossici enormi. Il risanamento ambientale e la  bonifica  di  quei  siti – continua – sono da troppi anni dimenticati e rinviati.  Tra l’altro Bussi è anche un comune inserito nel cratere sismico del  tragico  terremoto  del  2009 e mi chiedo e chiedo al Governo che fine abbiano  fatto  quei  50  milioni  stanziati dal Parlamento e prelevati dai fondi  per  la  ricostruzione  post  sisma  e  che nelle intenzioni presumo dovessero servire a riqualificare e reindustrializzare quel territorio. Per tutte  queste  ragioni – conclude Pezzopane – ho predisposto, un’articolata interrogazione, per conoscere le intenzioni del governo sulla bonifica della discarica di Bussi e sull’uso di quei fondi”.