Home » Sport » Calcio » Serie B » Varese-Pescara 3-2: Pavoletti show, difesa biancazzurra sotto accusa

Varese-Pescara 3-2: Pavoletti show, difesa biancazzurra sotto accusa

di Direttore

Pescara tifosi curva nordL’attaccante ex Sassuolo e Virtus Lanciano apre e chiude un match caratterizzato dai soliti problemi nel reparto arretrato

VARESE – Prima sconfitta della gestione Marino allo Stadio Franco Ossola di Varese al termine di una gara molto equilibrata con i padroni di casa che hanno saputo sfruttare al meglio le disattenzioni della difesa biancoazzurra. Nel calcio mai detto più appropriato di “vince chi sbaglia meno” si addice alla gara odierna. Infatti le reti della squadra di casa sono frutto di distrazioni nelle marcature di Pavoletti che prima stacca di testa in rete indisturbato, di Fiamozzi che si inserisce su un pallone in area piccola dimenticato da Frascatore e ancora di Pavoletti che buca centralmente la retroguardia del Delfino. Squadra volenterosa, ma meno brillante che in altre occasioni. Ottima la prova di Bastianoni che è stato decisivo in almeno 3 interventi.

COSÍ IN CAMPO – 4-4-2 del Varese che ritrova Lazaar e Barberis (quest’ultimo dalla panchina) con Cristiano reduce da un infortunio muscolare. Fermi Momentè, Blasi (pubalgia) e Bressan (infortunio alla mano sinistra). Bastianoni tra i pali, linea difensiva con Fiamozzi, Ely, Corti, Rea e Franco; a centrocampo Laverone, Corti, Zecchini (alla 125esima partita con la maglia del Varese) e Lazaar mentre in avanti tandem offensivo con Neto Pereira e Pavoletti. La risposta del Pescara con gli indisponibili Rossi, Sforzini, Rizzo e Padovan mentre Schiavi recupera ma parte dalla panchina. Rientrano i nazionali Cosic, Zuparic, Frascatore e Pigliacelli. In difesa Frascatore e Balzano sono gli esterni con Cosic a far coppia con Capuano; sulla linea mediana Nielsen, Brugman e Ragusa con il tridente offensivo confermato costituito da Mascara, Maniero e Cutolo.

MANIERO E SONO QUATTRO! – Buon avvio di gara con un doppio botta e risposta nel primo quarto d’ora. Già al 4′ punizione di Cutolo dalla destra e Pavoletti di testa devia in corner un pallone pericoloso e su successivo corner sempre   Cutolo dalla destra mette in area una palla velenosa che il portiere devia in angolo. Breack all’8′ su fallo laterale dalla sinistra Pavoletti passa in mezzo a Cosic e Balzano e in area in diagonale colpisce alto sopra la traversa da buona posizione. Due minuti dopo 10′ grande risposta di Pelizzoli su Pavoletti che in area piccola riceve un ottimo pallone da Corti e calcia di prima intenzione di piatto sinistro. Gol mangiato e gol subito così al 12′ arriva il vantaggio del Pescara con Maniero che ricevuta una palla in area è stato bravo a controllare il pallone a vedere la sovrapposizione di Cutolo che si porta via l’uomo e di collo piede calcia sul secondo palo con un perfetto diagonale.

DIFESA SOTTO ACCUSA, PAVOLETTI RINGRAZIA – Al 24′ pareggio del Varese con Pavoletti che su cross di Corti dalla sinistra di testa supera Pelizzoli con Capuano che aveva due giocatori da marcare. Difesa ancora una volta disattenta nella marcatura. In particolare sulla fascia destra dove Corti e Zecchini si vendono molto pericolosi. Nel finale di tempo al 42′ spunto sul fondo in area di Cutolo che la rimette al limite dell’area di Nielsen che impegna di pugni in tuffo Bastianoni che si rifugia in corner. Un minuto dopo sempre sulla destra Cutolo calcia sul primo palo dove il portiere è attento a deviare di piedi.

FIAMOZZI-FRANCO CHE ESTERNI! – Nella ripresa un acciaccato Brugman lascia il posto a Viviani, uno dei migliore dei suoi. Al 5′ Lazaar colpisce da poco fuori area in diagonale sul secondo palo e Pelizzoli tocca la palla di quel tanto da farla uscire di un soffio :brivido  per la difesa biancazzurra. Al 14′ conclusione potente dai 30 metri ma centrale ad effetto di Viviani e Bastianoni non corre i rischi respingendo di pugni. Sulla ripartenza al 17′ vantaggio del Varese con Fiamozzi che chiude il tiro cross rasoterra di Franco molto abile a spingere sulla sinistra con Pelizzoli che in tuffo non riesce ad impedire l’assist vincente lasciando il suo palo sguarnito e con Frascatore che non segue l’avversario. Immediata la risposta del Delfino al 20′: punizione di sinistro da fermo di Cutolo che esce di poco a lato alla sinistra di Bastianoni.

VIVIANI PESCA IL JOLLY MA PAVOLETTI BUCA ANCORA LA DIFESA – Gara ancora aperta al 39′ quando arriva il pareggio del Pescara con Viviani su punizione a giro sul primo palo con Bastianoni impietrieto perchè attendeva probabilmente il traversone in area. Ma l’entusiasmo dura poco perchè al 43′ arriva il nuovo vantaggio dei padroni di casa con Pavoletti che dopo un grande lancio di Neto Pereira passa tra Frascatore e Capuano e supera Pelizzoli con un pallonetto all’altezza dell’ingresso in area di rigore. Nei minuti finali un pizzico di nervosismo con la squadra di Sottili visibilmente stanca a far trascorrere gli ultimi minuti di gioco. Al 44′ diagonale in area di Cutolo sul primo palo, ma il portiere devia di piedi e sullo sviluppo dell’azione ci prova da fuori area Balzano che alza troppo la mira. In pieno recupero infine Pescara in forcing, miracolo di Bastianoni su Maniero che di testa sotto porta colpisce a colpo sicuro. Nell’azione il traversone di Nielsen prolungato sul secondo palo dal neo entrato Vukusic, probabilmente da inserire qualche minuto prima.

TABELLINO:

VARESE (4-4-2): Bastianoni; Fiamozzi, Ely, Corti, Rea; Franco (dal 38′ st Ricci) Laverone, Corti, Zecchini (dal 21′ st Barberis), Lazaar (dal 30′ st Cristiano); Neto Pereira, Pavoletti. A disposizione: Bjelanovic, Tremolada, Forte, Caetano, Milan, Damonte. All. Sottili

PESCARA (4-3-3): Pelizzoli; Frascatore (dal 45′ st Vukusic), Cosic, Capuano, Balzano; Nielsen, Brugman (dal 1′ st Viviani), Ragusa; Mascara (dal 29′ st Piscitella), Maniero, Cutolo. A disposizione: Pigliacelli, Schiavi, Bocchetti, Zuparic, Zauri, Politano. All. Marino

Arbitro: Pinzani di Empoli

Reti: 12′ pt Maniero, 24′ pt Pavoletti, 17′ st Fiamozzi, 39′ st Viviani, 43′ st Pavoletti

Ammoniti: Maniero, Pavoletti, Cristiano

Recupero: 1 minuto di recupero nel primo tempo, 6 minuti di recupero nella ripresa.

Varese-Pescara 3-2: Pavoletti show, difesa biancazzurra sotto accusa ultima modifica: 2013-09-14T19:58:41+00:00 da Direttore