Home » Pescara » Una poesia per ricordare Piero De Flaviis

Una poesia per ricordare Piero De Flaviis

da Redazione

foto pieroPESCARA – In occasione del 12esimo anniversario dalla scomparsa di Piero De Flaviis, a soli 45 anni, pubblichiamo una poesia di Pamela Confalone che ha voluto così far rivivere il ricordo del suo amato zio. Un grande sportivo, un maratoneta ma anche un uomo che si è dedicato completamente alla famiglia  e che viene ricordato con affetto dalla sua amata figlia Vittoria, dalle sue sorelle e dai suoi nipoti. Il pensiero che voleva trasmettere a tutti e in particolare ai giovani è di quanto sia importante il movimento per uno stile di vita salutare e che lo sport è un vero e proprio inno alla vita. Il 30 maggio 2018 furono donate dalla famiglia De Flaviis delle panchine all’Orto Didattico dell’Istituto Alberghiero di Pescara in memoria del proprio familiare scomparso

Sei veramente

Il tuo profilo disegnato con il cielo e con l’arcobaleno.
Un po’ di te nell’aria, nel sole, nelle nuvole, nel mare argenteo, nella musica e nel cuore di chi ti ama…
SEI VERAMENTE profumo di lavanda nelle vie della città deserta…
Ti nascondi tra le spighe e poi sorridi come un papavero che compare all’improvviso…
Hai il potere di farti sentire…Ci sei, in ogni cosa che viviamo…
Vedere le increspature del mare è come percepire la delicatezza della tua pelle e del tuo sguardo.
Sei veramente ironia bagnata di dolcezza e bellezza d’animo…
Un tuo abbraccio segna il percorso di ogni stella nel cielo…
Sei la via dell’autunno, dell’inverno, della primavera e dell’estate…
Il tappeto di foglie curve viene pian piano accarezzato dal tuo soffio vitale, per dar spazio alla libertà dei piccoli passerotti titubanti nello spiccare il volo…
SEI VERAMENTE ali dell’immensa essenza di ognuno di noi…
Ci rispecchiamo in te e come flusso d’acqua, ci avvolgi del tuo io.

Ti potrebbe interessare