Testa interviene sul caso “pedaggio ” dell’asse attrezzato

Il Presidente della Provincia di Pescara ritiene necessario il gioco di squadra per scongiurare l’attivazione del pedaggio

PESCARA – Il presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, ha commentato le dichiarazioni polemiche del Partito Democratico dicendo che i rappresentanti del Pd sono gli unici a sentire il silenzio del centrodestra e dei rappresentanti degli enti locali in merito alla paventata introduzione del pedaggio sull’asse attrezzato Chieti-Pescara.

Infatti il Presidente sostiene di essersi attivato insieme ai vertici locali del Pdl e ai parlamentari abruzzesi del Popolo delle Libertà per scongiurare l’attivazione del pedaggio sull’asse attrezzato e di aver ricevuto  in questi giorni delle rassicurazioni.

Abbastanza  fiducioso, ritiene che  le istanze del territorio possano essere accolte e prosegue:

nelle scorse settimane, come ho già avuto modo di chiarire, mi sono attivato per sollecitare l’attenzione dei parlamentari abruzzesi del Pdl su questo problema, chiedendo un intervento mirato e deciso che potesse scongiurare una misura penalizzante per tutti coloro che ogni giorno si muovono tra Chieti e Pescara. Subito  sono arrivate delle rassicurazioni da Di Stefano, Piccone e Tancredi. Nelle ultime ore ci sono stati dei segnali positivi che fanno ben sperare quanto meno sull’annunciato pedaggio sull’asse attrezzato. Ho semplicemente cercato di muovermi con discrezione e senza proclami, evitando di creare allarmismo tra i cittadini, e come ho già detto ieri sono cautamente ottimista, nella convinzione che il gioco di squadra sia sempre efficace. Un gioco silenzioso? Non importa, ciò che conta è che potrebbe rivelarsi felicemente efficace.

Testa interviene sul caso “pedaggio ” dell’asse attrezzato ultima modifica: 2010-06-29T00:10:18+00:00 da Donatella Di Biase