Teramo, avviata la macchina organizzativa della 40^ Interamnia World Cup

Il Torneo accoglierà un vero esercito di atleti il prossimo Luglio. Tante le nuove adesioni

TERAMO – Ben avviata l’organizzazione della 40^ Interamnia World Cup che, ad oggi, registra già la partecipazione di club e federazioni provenienti da ben 69 nazioni dei 5 continenti, con la previsione di un vero esercito di atleti che giungerà a Teramo il prossimo luglio.Fondamentale diventa, quindi, la collaborazione delle Amministrazioni Comunali del territorio provinciale, per la migliore accoglienza e ospitalità delle squadre, secondo la formula già sperimentata nelle ultime edizioni del torneo.

Su iniziativa del Comune e della Provincia di Teramo, prenderà il via in questi giorni una serie di incontri preliminari e organizzativi, per mettere a punto la collaborazione, mentre è già in fase operativa il decentramento di alcune gare nelle città di Pescara, L’Aquila e Chieti, prospettato nel corso di un incontro che si è svolto a Pescara, nella sede del Comitato Regionale FIGH,con i club delle città capoluogo della regione.

Scambi sportivo-culturali – Sul fronte delle partecipazioni, intanto, si continua a denotare un forte entusiasmo, a livello internazionale, sul torneo teramano che raccoglie l’adesione di nazioni particolarmente interessanti e avvia una serie di scambi sportivi e culturali con organizzazioni straniere. Ne è un esempio quello intrapreso con il Portogallo, che sarà presente a Teramo con il club F.C Porto e con un’importante struttura sportiva scolastica russa, la Nevskay Volna di San Pietroburgo che all’Interamnia sarà rappresentata da due squadre femminili.

Nuove adesioni – Di particolare fascino è l’adesione del Nepal che, alla sua prima partecipazione all’Interamnia World Cup, porterà da Katmandu una squadra Under 16 maschile mentre, sempre dall’Asia, torna il Qatar dopo la precedente partecipazione nel 1993. Dall’Africa, invece, ci riprova la Nigeria che, dopo la vittoria conseguita nel 2001, per il quarantennale del torneo teramano schiera l’Under 12 e l’Under 14 maschile del forte club Ondo S.S.C. Ma il Gabon non è da meno, giungendo a Teramo dopo l’ultima partecipazione del 1987, con due nazionali maschili, Under 16 e Under 18.
Decisa a vincere anche l’Argentina, già trionfatrice alla 32^ edizione, nel 2004, con la nazionale Under 18; per il quarantennale la Federazione Handball ha iscritto una squadra della stessa categoria, mentre il Venezuela sarà presente con una rappresentativa nazionale Under 30 maschile.Chiudono il corollario delle nuove iscrizioni pervenute la Moldavia e la Romania che, grazie alla massiccia presenza delle sue squadre, si colloca al 16° posto nella classifica generale del torneo, la Groenlandia, che partecipa con le nazionali, maschile e femminile Under 18 e l’Honduras, che da Tegucigalpa schiererà due Under 30 maschile e femminile. E ancora il Marocco, alla sua seconda partecipazione e l’affezionato club Gezira di Alessandria, con un team femminile, che colloca l’Egitto alla sua sesta partecipazione, per un totale di 9 squadre.

Teramo, avviata la macchina organizzativa della 40^ Interamnia World Cup ultima modifica: 2012-03-29T09:28:25+00:00 da Redazione