Home » Eventi Abruzzo » Teatro » Stagione teatrale di CreatiVita a San Salvo: il programma 2023

Stagione teatrale di CreatiVita a San Salvo: il programma 2023

di Redazione

stagione teatrale 2023SAN SALVO – Dopo due anni di pausa forzata, torna la stagione teatrale di CreatiVita con un cartellone sostenuto dalla Bcc Valle del Trigno. L’offerta promette spettacoli di attori ed artisti del panorama nazionale, molto apprezzati ed amati. Tutti con lo scopo di appassionare, divertire e far riflettere.

La programmazione si compone di 5 spettacoli, in scena a partire da gennaio 2023 il sabato alle ore 21:00 e la domenica alle 17:00.

PROGRAMMA

Il primo appuntamento che apre il programma è “Primi passi sulla luna” scritto da Andrea Cosentino. Lo spettacolo conduce in un viaggio surreale, esilarante e struggente, portato avanti al tempo imperfetto, che è il tempo dei giochi e dei sogni, e che si dissolve al presente, in scena il 21 e 22 gennaio 2023.

Segue “L’anniversario”, con Agostino Chiummariello e Gianluca d’Agostino, un lavoro di drammaturgia contemporanea che affronta il tema del femminicidio, tentando di mettere in ridicolo una certa mentalità maschile nei confronti delle donne. Un tentativo riuscitissimo di affrontare un tema forte della società contemporanea con una bella dose di ironia; in scena il 18 e 19 febbraio 2023.

L’ appuntamento successivo è con “La ianara”, tratto dal romanzo di Licia Giaquinto, drammaturgia, regia ed interpretazione di Elisabetta Aloia. La scena è animata da una donna e lo spettacolo mira al recupero della tradizione orale, della narrazione di storie d’altri tempi in cui superstizione e credenze popolari prendono voce e corpo, in cui i personaggi si annodano in una formula ancestrale e perfetta di continuità sociale. Andrà in scena il 25 e 26 marzo 2023.

Il 22 e 23 aprile 2023 in scena “Le voci di fuori” di Dario Aggioli, uno spettacolo a tratti buffo e divertente, a tratti commovente nel quale lo stesso Aggioli si trova ad interpretare il ventriloquo Aurelio Fuori il quale in alcuni istanti reinterpreta a sua volta se stesso per partecipare alla narrazione dei ricordi o per rivolgersi ai suoi pupazzi.

A chiusura del cartellone, sarà la volta di “CoSmic” di Toni Marzolla che con uno stile leggero e irriverente che richiama la stand-up comedy racconta di questioni scientifiche con chiarezza e semplicità, si addentra nelle nuove frontiere della ricerca e delle missioni spaziali; reinventa scenari scientifici con uno stile giocoso e surreale, tra buchi neri e cunicoli spazio temporali; immagina incontri tra sonde e si approccia al revisionismo dei Terrapiattisti, costruendo di volta in volta universi ludici dei quali è paladino.

A fianco di un calendario ricco e coinvolgente, sono state studiate anche formule di abbonamento per agevolare la ripresa delle abitudini teatrali: l’ingresso sarà gratuito per i bambini fino ai 10 anni, mentre per i ragazzi dagli 11 ai 18 anni il costo del biglietto singolo sarà di 12 euro mentre l’abbonamento per l’intera stagione di 50 euro che per gli adulti invece costerà 60 con il biglietto singolo a 15 euro. Agevolazioni anche per i titolari di abbonamenti negli anni passati.

“Dopo un lungo periodo in cui la pandemia ha comportato la necessità di ripensare la cultura e i suoi spazi, siamo lieti di presentare la nuova stagione teatrale, quale segno di speranza e di ripresa, dopo essere stati costretti a bloccare l’ultima”, affermano Luigi Cilli e Stefania Pascali di CreatiVita. “Sappiamo che per fortuna su questo territorio ci sono realtà che credono e investono nella cultura e hanno permesso il realizzarsi di tutto questo”, continuano Stefania e Luigi presentando la programmazione, “Aprirà la stagione un premio Ubu che abbiamo l’onore di ospitare. Ci saranno 5 spettacoli di compagnie professionistiche provenienti da tutta Italia. Noi sono 10 anni che lavoriamo per questo territorio, per migliorare il tessuto collettivo facendoci promotori di messaggi sociali. Nonostante lavoriamo molto fuori regione non ci dimentichiamo della nostra città, ci teniamo ad alzare il livello culturale, perché dove c’è cultura non dilaga la delinquenza”.

Un ringraziamento particolare alla Fondazione Bcc della Valle del Trigno che ospiterà il teatro in via Duca degli Abruzzi, 103.

“Sostenere come Fondazione ed ospitare nella sede della nostra Bcc una rassegna teatrale bella come quella proposta da CreatiVita è per noi motivo di orgoglio. La Fondazione BCC della Valle del Trigno ha nella sua mission la collaborazione con le realtà presenti sul territorio per la realizzazione di progetti tesi a promuoverne lo sviluppo sociale, economico ed anche culturale e questa è un’occasione importante per avvicinare il teatro alle persone, alle famiglie, ai giovani. Non potevamo non esserci”, ha dichiarato Nicola Valentini, Presidente della Bcc Valle del Trigno.

“Nella volontà che il teatro torni ad essere per la comunità lo spazio di benessere che è sempre stato, ringraziamo anche il pubblico che vorrà essere parte di questo viaggio, ripartendo dallo stare bene insieme”, concludono Luigi e Stefania.

Stagione teatrale di CreatiVita a San Salvo: il programma 2023 ultima modifica: 2022-12-20T10:30:16+00:00 da Redazione