San Giovanni Teatino: “Schegge e frammenti di tutta una vita”

E’ il titolo della mostra di Alfonso Camplone in programma dal 10 novembre al 15 dicembre prossimi

SAN GIOVANNI TEATINO (CH) – Dal 10 novembre al 15 dicembre 2012 presso la Scuola Civica Musicale “Città di San Giovanni Teatino”, diretta dal M° Giuliano Mazzoccante, si terrà la mostra  dal titolo “Schegge e frammenti di tutta una vita” dell’artista Alfonso Camplone.

L’evento, curato dal critico d’arte Christian Dolente, ha il Patrocinio del Comune di San Giovanni Teatino.

E’ consuetudine ormai per l’Artista Alfonso Camplone creare connubio e sinergia tra la Pittura e altre Arti Regine. Ciò che accomuna le diverse Arti è la crescente e via via più diffusa consapevolezza intorno alla natura propria di ciascun linguaggio artistico, sviluppata anche nell’impegno di ciascuno ad andare oltre i propri “limiti costitutivi” nel connubio con altre Arti o con altri campi della produzione intellettuale.Nell’evento “Schegge e frammenti di tutta una vita”, sono  pittura e musica ad incontrarsi felicemente.
L’incontro inaugurale si prefigge di indurre i visitatori in uno stato d’animo di puro godimento dove la sensibilità del musicista, nell’interpretazione dei brani scelti, ricamerà incantevoli note in “accordo” con i “personaggi, gli stati d’animo, le emozioni e le memorie” suggerite dai lavori pittorici.
Pittura e musica “come operazioni magiche, magia evocatrice” connubio di indiscutibile fascino e interesse. L’idea (Kandinsky) è quella di un’Arte in cui la compresenza dinamica di mezzi diversi (colore e suono) consentirebbero alle vibrazioni interiori profonde la capacità di far risuonare in vari modi l’Anima del fruitore.
Le opere di Alfonso Camplone resteranno “immerse” tra le note fino al 15 dicembre tracciando l’itinerario per un viaggio alla scoperta di suoni e colori. “Tanta umanità nelle note della Pianista che rincorrono compulsivamente accenti di musica Jazz, nei misurati passi dei ballerini che Insieme nella danza inciampano in quel buffo movimento che sembrava essere Quasi un caschè.”
La mostra è un invito a lasciar vibrare il “Canto del cuore” affinché le voci di dentro divengano ancora una volta fonte di energia, di guarigione, linea di collegamento tra gli esseri umani e tutti gli esseri viventi.

• Inaugurazione: 10 Novembre ore 18.00 – Brindisi finale offerto dall’Azienda Agricola “Col del Mondo”
• Periodo espositivo: dal 10 Novembre al 15 Dicembre 2012
• Orario apertura: tutti i giorni dalle 14.30 alle 20.30 escluso la domenica

San Giovanni Teatino: “Schegge e frammenti di tutta una vita” ultima modifica: 2012-11-08T01:42:04+00:00 da Redazione