San Giovanni Teatino, il Museo di Scienze Naturali: nuova realtà scientifico culturale

Approvazione del regolamento istitutivo, apertura a breve.

L’apertura di un nuovo Museo di Scienze Naturali non può che  potenziare la  conoscenza del patrimonio scientifico e arricchire, dal punto di vista dei contenuti, la vita culturale  del territorio.

Inoltre questa nuova realtà può costituire una occasione per valorizzare i beni scientifico-culturali presenti nella zona circostante, oltre che coinvolgere le generazioni più giovani, perché solo attraverso la conoscenza si arriva all’amore e al rispetto per la natura e per gli esseri viventi che la popolano.

Infatti un Museo, oggi,  può  essere uno strumento moderno ed efficace per supportare la didattica, migliorare la qualità dei processi di apprendimento e contribuire dunque alla formazione del futuro cittadino. Può essere  utilizzato come laboratorio didattico-scientifico per svolgere incontri e lezioni interattive, che si possono ben integrare con i programmi della Scuola, rendendo gli studenti  protagonisti di percorsi di ricerca e di scoperta.

Dato che un Museo di Scienze Naturali può essere uno strumento di promozione di conoscenze e di difesa del patrimonio naturalistico-ambientale, ben venga l’iniziativa del Comune di San Giovanni Teatino che, nell’anno della Biodiversità, ha progettato l’apertura ,in tempi  brevi, della suddetta realtà culturale.

Infatti, in questi giorni, è stato avviato l’iter procedurale ed è stato approvato il Regolamento, che disciplinerà organi e funzionamento del nuovo Museo Civico; questo andrà ad affiancare un’altra Istituzione Civica, che è già una realtà culturale, la Scuola Musicale diretta dal Maestro Giuliano  Mazzoccante.

Entrambe le Istituzioni saranno sovvenzionate dall’Ente Comune, che erogherà in contributo economico, da eventuali sussidi provenienti da fondazioni e associazioni e dai proventi ricavati dalla vendita dei biglietti di ingresso alla struttura.

Ha sottolineato il Sindaco Caldarelli:

Con l’approvazione del Regolamento istitutivo   prende vita, dunque, una nuova realtà scientifico-culturale che ci rende orgogliosi e che va ad arricchire la comunità cittadina soprattutto dal punto di vista dei contenuti. Il Museo, infatti, potrà fregiarsi da subito di qualcosa di importante da offrire al pubblico: la collezione faunistica della famiglia Sanvitale, nonché quella malacologica del prof. Filiberto Fano la quale annovera reperti e fossili di assoluto valore scientifico.

I preziosi oggetti saranno esposti ai visitatori mediante un “percorso didattico” che si snoderà attraverso molteplici sale tematiche allestite, curate e gestite da esperti del settore. Una struttura ed un’istituzione di prestigio, quindi, che entrerà a pieno titolo nel circuito museale territoriale. Tra le funzioni proprie del “Museo delle Scienze Naturali”, va sottolineato, figurerà “la promozione di iniziative volte a formare una cultura dei beni culturali presenti nel territorio comunale attraverso pubblicazioni, convegni, mostre, ricerche (ecc.) da svolgersi in collaborazione con la Sopraintendenza Archeologica competente, con istituti universitari italiani o esteri e con enti pubblici o privati che operano nel campo della divulgazione”, ma non solo: verrà svolta “una costante attività didattica in collegamento con le scuole di ogni ordine e grado”, sarà realizzata e curata una biblioteca interna, nonché promossa la “formazione di operatori culturali per lo svolgimento di attività connesse al museo”.

Quest’ultimo rimarrà aperto al pubblico dodici mesi all’anno e per sei giorni alla settimana (tra cui il sabato e la domenica); l’ingresso, inoltre, avverrà dietro pagamento di un ticket che, per scolaresche, bambini, studenti universitari (ecc.) sarà soggetto a forti riduzioni. Informazioni, documentazione, foto ed approfondimenti di carattere scientifico saranno comunque consultabili sul sito internet del museo che presto sarà on-line.

San Giovanni Teatino, il Museo di Scienze Naturali: nuova realtà scientifico culturale ultima modifica: 2010-02-03T15:21:08+00:00 da Donatella Di Biase