Pescara,patrimonio immobiliare Comune: approvato il Piano delle alienazioni

PESCARA – L’assessore alle Finanze Eugenio Seccia, ufficializzando l’esito del Consiglio comunale di ieri,ha detto che il valore del patrimonio immobiliare comunale che l’amministrazione ha inserito nel Piano delle alienazioni, è di dieci milioni 357mila euro. All’interno del pacchetto sono compresi terreni, locali, appartamenti, edifici come il Ferrotel; escluso invece l’ex Tribunale, oggi Mediamuseum che l’amministrazione comunale ha deciso di rendere inalienabile. La delibera è stata approvata   in Consiglio comunale con i 17 voti a favore della maggioranza di centro-destra.

Ha spiegato Seccia:

il  Consiglio ha varato quest’oggi  la delibera sui beni immobili rientranti nel Piano delle alienazioni, ovvero beni che l’amministrazione potrebbe potenzialmente vendere nel corso del 2012 per incrementare risorse utili per nuovi investimenti nell’interesse della città. Si tratta soprattutto di terreni e locali che per l’amministrazione non hanno utilizzo, e che potrebbero suscitare l’interesse del territorio. Dall’elenco abbiamo però escluso il Mediamuseum, l’edificio dell’ex Tribunale, che abbiamo reso inalienabile a tutela del bene e del suo utilizzo. Per 35 dei beni elencati, soprattutto le piccole frazioni di terreno abbiamo già proposte di acquisto da parte di cittadini confinanti, e l’approvazione della delibera, avvenuta quest’oggi con i 17 voti a favore della maggioranza, ci consentirà di dare il via alla valutazione di ogni singolo ‘caso’”. Tra gli immobili posti in vendita ci sono locali, appartamenti, ma soprattutto l’ex Ferrotel, in corso Vittorio Emanuele, mille metri quadrati, per un valore pari a 4milioni 800mila euro.

Il Consiglio  ha approvato anche l’adeguamento degli schemi di convenzione urbanistica e il Regolamento di attuazione dei Piani di Zona, “con il quale, in sostanza – ha spiegato il Presidente della Commissione Gestione del Territorio Marco Mambella – abbiamo previsto di estrapolare dal Piano triennale delle opere pubbliche i lavori che costituiscono cessione al pubblico all’interno del Piani di Zona, lavori che ora l’amministrazione comunale non dovrà più mandare in gara d’appalto, ma verranno effettuati dal privato che realizza lo stesso Piano, accelerando interventi e procedure”.

Approvata anche, con 23 voti a favore, la variante al Piano regolatore generale per il cambio di destinazione d’uso di un terreno in via Turati, nell’ambito di un Pue, dove verranno realizzati circa 25 posti auto a parcheggio al posto del verde. Approvata ancora la delibera di rinuncia al diritto di prelazione sulle aree Peep e alcuni riconoscimenti di debiti fuori bilancio, mentre per tre riconoscimenti la votazione è stata infruttuosa.

 

Pescara,patrimonio immobiliare Comune: approvato il Piano delle alienazioni ultima modifica: 2012-03-27T19:02:53+00:00 da Redazione