Home » Sport » Calcio » Serie B » Pescara-Siena: parola ai tecnici

Pescara-Siena: parola ai tecnici

di Francesco Rapino

In sala stampa hanno parlato Serse Cosmi e Mario Beretta

PESCARA – Dopo il successo dei biancazzurri all’Adriatico sul Siena, 1-0 grazie ad una rete di Sforzini, hanno parlato i due tecnici.

Serse-CosmiSerse Cosmi (allenatore Pescara): “Abbiamo vinto meritatamente contro la terza squadra del campionato. Siamo stati 6 giorni in ritiro per preparare al meglio questa gara e per vincerla. In ritiro si ha la possibilità di conoscere la squadra meglio rispetto a quello che è il trend tradizionale. Da Brescia in poi potevamo anticipare quello che abbiamo fatto dopo la partita di Carpi. Il risultato è stato positivo, ma se non avessimo vinto questo ritiro sarebbe stato comunque utile per me. Per noi il ritiro è stato comunque molto positivo per poter conoscere e parlare con i giocatori in una certa maniera. Noi abbiamo giocato una partita con una tensione massimale, avevo avvertito i ragazzi che all’inizio, nel primo tempo, c’era questo rischio, poi pian piano questa tensione si è sciolta e la squadra ha avuto anche la consapevolezza di stare meglio del Siena. Poi anche l’ingresso di Sforzini qualche difficoltà l’ha creata, ad esempio fino a quel momento sulle palle alte erano padroni, invece poi qualche difficoltà l’hanno avuta. Dopo i risultati di oggi dico a tutti di recuperare le energie nervose e prepararci con l’umiltà e la consapevolezza per affrontare una squadra che bisogna solo applaudire per quello che ha fatto in questo campionato e che ha le qualità sia tecniche che morali per metterci in difficoltà. Il Lanciano se si trova in quella posizione in classifica ha i suoi meriti assoluti e gli faccio i complimenti, però so che se noi giochiamo con la stessa tensione di oggi e in modo fluido, possiamo essere una squadra in grado di vincere la partita di martedì. La nostra è una squadra che ha fatto tutto ed il contrario di tutto, se in precedenza avessi avuto i ragazzi come li ho visti oggi, sicuramente qualche punto in più ce lo avremmo. Troppe volte siamo andati sulle montagne russe, speriamo che la vittoria di oggi dia più tranquillità ai ragazzi e la possibilità di lavorare secondo le loro qualità. Per martedì è possibile che ci sia qualche cambio, avevo già avvertito i ragazzi, poi devo vedere come stiamo in questi giorni”.

Mario-BerettaMario Beretta (allenatore Siena): “Purtroppo a noi i punti di riferimento sono un pò mancati come Rosseti. Nel primo tempo Pulzetti ha avuto un paio di palle importanti, non siamo riusciti a chiuderla. Poi siamo andati un po’ in apprensione nel momento in cui abbiamo visto che producevamo tanto e non ottenevamo niente. Abbiamo avuto un momento di sbandamento ma poi la squadra ha ripreso a giocare. È un periodo in cui ci fanno mezzo tiro in porta e ci fanno gol, la settimana scorsa con il Modena abbiamo totalizzato 29 tiri in porta contro 6 loro ed abbiamo preso 3 gol, ovviamente le statistiche non fanno i risultati ma fanno capire che si produce, è un periodo che ci dice male. Nel primo tempo avevamo creato qualcosa di più noi. La mia squadra non faceva particolare fatica a contenere gli attacchi del Pescara, soprattutto nel primo tempo la partita l’abbiamo fatta tendenzialmente noi, però il calcio è così, siamo fortificati da un situazione difficile. Per tutto il lavoro che abbiamo fatto questa è una stagione fantastica, siamo partiti da luglio con mille problematiche con i giocatori che si sono decurtati una parte dello stipendio per far iscrivere la squadra e per dare una mano al club, da lì in poi è iniziata una stagione di difficoltà che ha fortificato e che ha dato molta armonia. Ora vorremmo mettere la ciliegina sulla torta andando ai play off”.

LEGGI: Pescara-Siena 1-0: basta Sforzini

Pescara-Siena: parola ai tecnici ultima modifica: 2014-05-11T13:19:46+00:00 da Francesco Rapino