Home » Cronaca » Pescara, servizio ad alto impatto: quattro persone arrestate

Pescara, servizio ad alto impatto: quattro persone arrestate

di Redazione

questura pescara

PESCARA – Il Prefetto della Provincia di Pescara Flavio Ferdani, nel corso dei primi Comitati Provinciali per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica da lui presieduti, ha rilanciato l’intensificazione dei servizi di controllo del territorio finalizzati al contrasto alla criminalità diffusa con particolare riguardo ai reati contro la persona, ai reati di natura predatoria, allo spaccio di sostanze stupefacenti nonché all’immigrazione clandestina.

Pertanto, ieri pomeriggio, personale della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza ha svolto un servizio ad alto impatto a Pescara, nel centro cittadino e nelle aree a maggiore densità di persone dedite alla consumazione di attività illecite, in particolare al consumo di sostanze stupefacenti, straniere e di etnia rom.

Per la ricerca di droga è stata impiegata l’Unità Cinofila antidroga della Questura.

L’azione di prevenzione è stata maggiormente realizzata attraverso l’identificazione di persone, il controllo di veicoli, borse e bagagli, il controllo di esercizi pubblici e dei loro avventori. L’azione di contrasto si è concretizzata con l’effettuazione di perquisizioni personali e locali, con il controllo di persone sottoposte agli arresti domiciliari o in regime di detenzione domiciliare.

RISULTATI DI PARTICOLARE RILIEVO

Nel corso dell’operazione sono state tratte in arresto n. 4 persone. Un giovane romeno, con diversi precedenti di polizia, è stato rintracciato presso una struttura alberghiera ed arrestato in esecuzione del provvedimento di cumulo pene emesso dall’Autorità Giudiziaria di Chieti in data 26.04.2023, dovendo espiare la pena di anni 11, mesi 10 e giorni 23 di reclusione.

Un uomo di 22 anni, residente in un comune della provincia pescarese, è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale e detenzione di sostanza stupefacente poiché, notato mentre si aggirava con fare sospetto nei pressi della Nave di Cascella, ha reagito nei confronti del personale operante che si era avvicinato per sottoporlo a controllo, tentando la fuga e disfacendosi di un involucro contenente 23 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish.

Un cittadino bulgaro di 39 anni, con precedenti di polizia per gravi reati, è stato arrestato da una pattuglia della Guardia di Finanza impiegata nel dispositivo, che lo ha controllato in zona Porta Nuova, accertando che, sebbene destinatario della misura di sicurezza dell’espulsione, l’uomo aveva fatto illegalmente rientro nel territorio nazionale.

Un pescarese di 53 anni, anche lui con numerosi precedenti di polizia, è stato sottoposto alla misura della detenzione domiciliare poiché deve scontare la pena residua di mesi 1 e giorni 9 di reclusione.

RISULTATI COMPLESSIVAMENTE CONSEGUITI DA TUTTE LE FORZE DI POLIZIA IMPIEGATE:

PERSONE CONTROLLATE 188
di cui con precedenti di polizia 49
di cui cittadini extracomunitari 23
VEICOLI CONTROLLATI 131
PERSONE ACCOMPAGNATE 7
PERSONE ARRESTATE 4
PERSONE DENUNCIATE
PERSONE SEGNALATE EX ART. 75 DPR 309/90 1
SEQUESTRI DI DROGA ESEGUITI 23 gr. hashish + 0,12 gr. hashish
SERCIZI PUBBLICI CONTROLLATI 1
SANZIONI PER VIOLAZIONI AL C.di S. 1
Pescara, servizio ad alto impatto: quattro persone arrestate ultima modifica: 2023-12-02T12:30:37+00:00 da Redazione