Home » Sport » Calcio » Serie A » Pescara-Palermo il dopo gara. Stroppa: “Si può dare di più”

Pescara-Palermo il dopo gara. Stroppa: “Si può dare di più”

di Rita Consorte

Euforia negli spogliatoi del Pescara, al termine della gara contro il Palermo dopo la prima vittoria di campionato; scuro in volto il primo ad entrare in sala stampa è stato l’allenatore del Palermo Giampiero Gasperini ex capitano del Pescara degli anni’ 80 .

“Una sconfitta che faccio fatica a digerire – dichiara il mister -, chi mi conosce bene sa che non amo parlare di sfortuna, ma il meno che posso dire è che certamente la dea bendata non è dalla nostra parte in questo momento. Già a Bergamo abbiamo dovuto accettare una sconfitta al termine di una partita ben giocata.

Stavolta, siamo andati addirittura meglio, considerando le occasioni create anche in inferiorità numerica.

Adesso, il mio impegno è risollevare l’umore dei ragazzi perché il sentimento che regna nello spogliatoio è l’incredulità e quel senso di impotenza che può diventare pericoloso. Però, sono soddisfatto di quanto fatto in campo e continuando a giocare così faremo sicuramente un altro campionato da quello che la classifica dice ora”.

Soddisfatto è il mister del Pescara, Stroppa che commenta così la prima vittoria della sua squadra: “Abbiamo paura di vincere – dice Stroppa – , ma ce l’abbiamo fatta. I ragazzi hanno battuto una squadra imbottita di grandi calciatori. Dovevamo essere più bravi in fase offensiva, comunque va bene così. Quando siamo passati in vantaggio c’è stata la voglia di cercare a tutti i costi il gol del raddoppio. E allora mi chiedo, perché non giocare dall’inizio con maggiore coraggio. Siamo ancora troppo timorosi”.

Una considerazione sul match winner Weiss: “Se vado a vedere tutti i palloni che ha giocato ho qualche dubbio, stavo per entrare in campo per riprenderlo. Non l’ho sostituito perché non avevo più cambi a disposizione. Poi è arrivato il suo gol, splendido. Mi arrabbio perché conosco le potenzialità di questi ragazzi, molte sono inespresse. Sono giovani, pian piano miglioreranno”.

Infine, un giudizio sulla prestazione di Pelizzoli: “Questa difficoltà di scelta me la tengo stretta, Ivan ha compiuto interventi difficili, conosco le sue doti, vedremo in questi giorni chi schierare tra lui e Perin”.

Pescara-Palermo il dopo gara. Stroppa: “Si può dare di più” ultima modifica: 2012-09-27T16:04:27+00:00 da Rita Consorte