Pescara, Frecce Tricolori: tutto è pronto per il decollo … Giove pluvio permettendo

PESCARA – La pioggia non ha spento l’entusiamo e non ha scoraggiato le persone che hanno atteso, ieri mattina,  in piazza Salotto l’arrivo della squadra acrobatica per il saluto ufficiale del gruppo delle Frecce Tricolori. Delusione invece per coloro che, nel pomeriggio, aspettavano le prove dell’esibizione, annullate all’ultimo minuto per le avverse condizioni meteorologiche.

E intanto ha funzionato alla perfezione, nonostante il temporale, il dispositivo predisposto sulla viabilità, con il blocco del traffico su tutta la riviera nord. I cittadini hanno raccolto l’ appello dell’amministrazione comunale  e si sono spostati a piedi, in bici, o a bordo dei bus per raggiungere il litorale, mostrando uno spirito di collaborazione che si spera ci sia anche oggi.

Il vicesindaco, assessore ai Grandi eventi, Berardino Fiorilli ieri mattina  ha accolto nel corso di una conferenza stampa la squadriglia delle Frecce Tricolori che oggi ,tempo permettendo, saranno i protagonisti dell’Air Show che si svolgerà sul mare, sui cieli del tratto di spiaggia libera compresa tra gli stabilimenti Jambo e Nettuno.

Intorno alle 12.30, dopo un primo passaggio a sorpresa per salutare la città, i quindici uomini delle Frecce sono giunti in piazza Salotto per la conferenza stampa, organizzata dal Presidente del 30° Club Frecce Tricolori, Valerio Di Carlo, e dalla socia Barbara Cazzaniga, oltre che dal vicesindaco Fiorilli e dal Presidente della Provincia Guerino Testa. Presenti il comandante, il Tenente colonnello Marco Lant, il capo formazione Capitano Jan Slangen, il 1° Gregario sinistro Capitano Mirco Caffelli, il 1° Gregario destro Capitano Fabio Martin, il 2° Gregario sinistro Capitano Fabio Capodanno, il 2° Gregario destro Capitano Piercarlo Ciacchi, il 1° Fanalino Capitano Marco Zoppitelli, il 3° Gregario sinistro Capitano Gaetano Farina, 3° Gregario destro Capitano Stefano Centioni, il 2° Fanalino Tenente Filippo Barbero, il Solista Maggiore Simone Cavelli, il Supervisore Capitano Dario Paoli, il Pilota Capitano Mattia Bortoluzzi, il Caposervizio Aeromobili Tenente Colonnello Andrea Bolzicco e lo speaker Maggiore Andrea Saia.

Ha detto Fiorilli:

Pescara considera un onore poter ospitare un evento di tale rilevanza, che sta richiamando sul territorio migliaia di appassionati e ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile tale manifestazione.

Ha  detto il comandante Lant:

siamo orgogliosi di poter coinvolgere Pescara nelle celebrazioni per il 50° anniversario della nascita del gruppo delle Frecce Tricolori e siamo felici di vedere tanto affetto circondare e stringere il gruppo dell’Aeronautica militare che, tra l’altro, in Abruzzo è stato protagonista delle fasi di soccorso subito dopo il terremoto. Con la nostra manifestazione vogliamo suggellare il rapporto di amicizia che abbiamo stretto con gli abruzzesi.

La giornata delle Frecce è proseguita con la visita all’ospedale civile di Pescara ai bambini ricoverati nei reparti di Pediatria, Chirurgia ed ematologia pediatrica.

L’assessore Fiorillin ha poi ricordato che alle 15.00, come da programma è scattato il blocco del traffico su tutta la riviera nord, nel tratto compreso tra la Madonnina e via Cavour, classificata come ‘zona rossa’, per consentire lo svolgimento in tranquillità delle prove dell’Air show: tutt’attorno all’isola pedonale, nonostante la pioggia, abbiamo dislocato oltre una trentina di unità della Polizia municipale che hanno garantito un traffico snello, senza ingorghi o criticità, supportando gli automobilisti nel raggiungere le proprie destinazioni senza disagi di sorta. Alle 16.00 sono iniziate le prove dell’Air Show, seguite sulla spiaggia da centinaia di utenti, ma alle 18.00 è stata annullata la prova delle Frecce.E intanto alle 18.00  è stato  riaperto alle auto il litorale.

Oggi lo stop alle auto scatterà alle 14.00 e resterà in vigore sino alle 19 .00 e interesserà via Paolucci, (da via Puccini al lungomare Matteotti), il lungomare Matteotti, via Buozzi (da via Verdi al lungomare Matteotti), via Manzoni (da via Puccini al lungomare Matteotti), via Balilla (da via Tasso al lungomare Matteotti), via Dante (da via Ariosto al lungomare Matteotti), via De Sanctis (da via Carducci al lungomare Matteotti), via Gramsci (da via Tassoni a via De Sanctis), via Galilei (da via Gramsci al lungomare Matteotti), corso Umberto (da via Carducci a piazza Primo Maggio), viale della Riviera, via De Amicis (da viale Regina Elena a viale della Riviera), viale Muzii (da viale Regina Elena a viale della Riviera), via Isonzo (da viale Regina Elena a viale della Riviera), viale Sabucchi (da viale Regina Elena a viale della Riviera), via Ragazzi del ’99, via Berardinucci (da viale Kennedy a viale della Riviera) e via Zara (da via De Petris a viale della Riviera). Domani sarà chiuso alle auto anche il parcheggio di piazza Primo Maggio, dalle 8 alle 19, e infine sarà interdetto a pedoni e ciclisti anche il Ponte del Mare, come deciso dall’Aeronautica militare che utilizzerà l’asse come via di fuga o d’emergenza per il transito di eventuali mezzi di soccorso.

Sempre nella giornata di oggi sarà in vigore il divieto di balneazione nella fascia dei 5 metri antistanti la battigia, scelta imposta dall’Aeronautica militare per ragioni di sicurezza,  per non avere ‘elementi di disturbo’, infatti le Frecce, avendo come punto di riferimento l’acqua e le boe, non vogliono vedere elementi di disturbo nello spazio acqueoe poi per la sicurezza degli utenti in caso di un eventuale disguido. L’invito rivolto ai cittadini è di non usare assolutamente l’auto per non creare situazioni di intralcio o congestionamento, ma piuttosto di assistere allo spettacolo muovendosi in bici sul territorio, e magari lasciare agli utenti provenienti da fuori città la possibilità di parcheggiare nelle aree di sosta individuate all’esterno dell’anello interdetto alle vetture, tra cui le aree di risulta.

Ha proseguito l’assessore Fiorilli:

sulla spiaggia  dislocheremo circa 200 volontari della Protezione civile per evitare l’ingresso in acqua, mentre saranno operativi due ospedali da campo, due ‘Posti medici avanzati’, il primo attrezzato nell’area della Madonnina, l’altro in piazza Salotto, oltre a 9 autoambulanze attrezzate quali presidi sanitari, attrezzature di soccorso che saranno coordinate dal 118 e dal dottor Lalli. Le prove odierne ci hanno comunque dimostrato l’ottimo funzionamento anche della campagna di informazione svolta nelle ultime quarantotto ore con la distribuzione di oltre ventimila volantini sull’intero territorio, in tutti gli stabilimenti balneari, i ristoranti, i bar e i negozi, oltre che nei condomini del centro.

Intanto il programma di oggi delle Frecce Tricolori prevede alle 10.00 la sfilata per le vie cittadine delle auto d’epoca appartenenti alla Old Motors Club d’Abruzzo, sfilata aperta dagli Allievi Cadetti del Liceo Scientifico ‘Gabriele D’Annunzio’ di Corropoli; alle 11.30 presso lo Stadio del Mare si svolgerà l’esibizione della Fanfara dell’Aeronautica militare Italiana; alle 12 ci sarà l’annullo filatelico straordinario per le celebrazioni del centenario ‘Spettacoli di Aviazione’ a cura del Servizio Filatelia di Pescara – Poste Italiane, e alle 15.30, sul litorale prenderà il via l’Air Show di Fly Story con il lancio dei Volantini dai cieli di D’Annunzio, seguito dalle Frecce Tricolori. Alle 18.30, sempre sul litorale, ci sarà il volo dell’aquila a cura del Maestro Alduino Ventimiglia di Monteforte con l’accensione del motore originale Wright 1907.

Pescara, Frecce Tricolori: tutto è pronto per il decollo … Giove pluvio permettendo ultima modifica: 2010-07-31T13:13:55+00:00 da Donatella Di Biase