Home » Sport » Calcio » Serie B » Pescara Calcio e Provincia insieme per i disoccupati

Pescara Calcio e Provincia insieme per i disoccupati

di Rita Consorte

Pescara Calcio e Provincia insieme per i disoccupati PESCARA – La Pescara Calcio insieme con la Provincia di Pescara, ha presentato nel corso di una conferenza stampa tenutasi questa mattina nella sede di Via Passolanciano, una lodevole iniziativa promossa dalla società biancoazzurra; erogare mille abbonamenti gratis del settore Curva Sud per  i disoccupati, e consentire così a tifosi che non hanno un lavoro di seguire comunque le partite della Pescara Calcio.Alla conferenza stampa erano presenti il presidente della Provincia, Guerino Testa, l’assessore alle politiche del lavoro Antonio Martorella, il dirigente Tommaso Di Rino ed a rappresentare la Pescara Calcio c’era l’amministratore delegato Danilo Iannascoli. Dal 24 giugno in poi i disoccupati (cioè chi non ha più un lavoro oppure chi ha lavorato e ha un reddito basso), potranno recarsi nei Centri per l’impiego (a Pescara, Penne e Scafa o nelle sedi decentrate di Montesilvano, Città Sant’Angelo, Pianella, e Popoli), nei giorni e negli orari di apertura, e chiedere il certificato che attesti il loro status di disoccupazione. L’elenco dei prime mille (il numero progressivo sarà rilasciato automaticamente dalla Provincia attraverso un sistema informatizzato) sarà utilizzato dalla Pescara Calcio per consegnare l’abbonamento gratuito a tutti coloro che si presenteranno con il certificato (e che avranno sottoscritto la fidelity card).

Per l’amministratore delegato della società biancazzurra, Danilo Iannascoli, “è una piccola iniziativa per dimostrare che siamo sensibili alle esigenze dei cittadini, un segnale per riaccendere l’entusiasmo dei pescaresi. Vogliamo ritrovare il loro affetto,  sentire che i tifosi ci sono vicini, anche quelli che hanno delle difficoltà e non possono permettersi di acquistare il biglietto – ha aggiunto. Usciamo da un anno non positivo, ma dopo la retrocessione ci siamo messi a lavorare, stiamo bruciando i tempi e ci auguriamo che il prossimo sarà un campionato importante”.

conferenza Pescara Calcio e Provincia insieme per i disoccupati“Una iniziativa unica nel suo genere in Italia e per la quale va rivolto un plauso alla Pescara Calcio, per la sua sensibilità – ha commentato Testa. Siamo coinvolti, e lo facciamo con piacere, come facilitatori per la realizzazione del progetto che vuol essere un modo per assicurare 90 minuti di svago a chi ama il calcio e vuole andare allo stadio. Ovviamente non si tratta di uno strumento per fronteggiare la disoccupazione: sono altre le politiche che la Provincia attua per andare incontro a chi non ha un lavoro”.

“Grazie a questa iniziativa – ha aggiunto Martorella – potremo pubblicizzare le nostre attività nei confronti di quelle persone che non conoscono i servizi della Provincia nel settore lavoro, dandone notizia a chi raggiungerà gli uffici della Provincia. L’abbonamento gratis non risolve il problema della disoccupazione ma attraverso il progetto della Pescara Calcio, di cui va riconosciuto il valore sociale, abbiamo la possibilità di mettere i servizi per l’impiego a disposizione di chi non ne ha mai usufruito. Il nostro obiettivo è essere utili e prossimi al cittadino”. Di Rino ha ricordato che “la Provincia è l’unica istituzione che può certificare lo status di disoccupato” e ha messo in evidenza i dettagli tecnici. Possono aderire coloro che non hanno più un lavoro e chi ha lavorato e oggi ha un reddito inferiore a 8000 € lorde (lavoratore dipendente), o 4800 € (lavoratore autonomo)”.

Gli abbonamenti, è stato sottolineato, potranno essere ritirati dal 12 agosto (previa sottoscrizione della fidelity card away), nello Store della Pescara Calcio dietro presentazione del certificato che attesti lo stato di disoccupazione.

Pescara Calcio e Provincia insieme per i disoccupati ultima modifica: 2013-06-13T16:04:54+00:00 da Rita Consorte