Pagelle Pescara-Hellas Verona 0-0: vince la nebbia

foto3PESCARA – Termina con un pareggio senza reti il big match della 13esima giornata del campionato di Lega Pro tra la squadra biancoazzurra ed il Verona. Gara dai due volti con i biancoazzurri più propositivi nel primo tempo e scaligeri più manovrieri e padroni del gioco in avvio ripresa. Sostanziale equilibrio in campo e match povero di emozioni con azioni pericolose che si contano sulle dita di una mano. Se il campo non ha dato vincitori tra i due blasonati club la nebbia l’ha avuta vinta. Infatti dopo l’interruzione del gioco al 18′ della ripresa il match ha perso ritmo e si è spento nella nebbia dell’Adriatico. Tra i biancoazzurri bene i centrali Olivi e Mengoni, in ripresa Zizzari. Tra gli uomini di mister Remondina ottima prova del terzino Cangi benissimo anche Comazzi mentre è parsa buono il secondo tempo di Campisi dopo un primo tempo con il freno a mano.

foto2PAGELLE:

DELFINO PESCARA:

Pinna 6 – inoperoso per tutta la gara. Spettatore nella nebbia

Zanon 5.5 – opaco, resta spesso sulle sue. Berrettoni lo costringe sulla difensiva

Vitale 6 – volenteroso nel primo tempo argina bene Rantier. Offre poco in fase offensiva, delude un pò nella ripresa

Coletti 6 –determinato a centrocampo regge il confronto con Russo e Esposito. Si vede poco, bella una sua conclusione nel primo tempo

Mengoni 6,5 – sicurezza è la parola chiave, intesa perfetta con Olivi

Olivi 6,5 – preciso, puntale negli interventi. Non facile lottare con Colombo. Altra prova positiva per il capitano biancoazzurro

Gessa 6 –qualche sfuriata in avvio poi poco o niente. Sufficienza meritata per la determinazione in campo

Dettori 5.5 –la brutta copia del giocatore di qualche mese fa, si vede meno partecipe nel gioco e si contano al lumicino i suoi passaggi filtranti

Zizzari 6.5 – sta riprendendo la forma e si vede. Il più pericoloso nella prima frazione di gioco cala come la nebbia nella ripresa dove continua però a battersi con convinzione

Ganci 6.5 – bene nella prima parte di gioco dove con la sua forza e velocità mette in difficoltà i centrali ospiti, si vede meno nella ripresa

Bonanni 6 –suoi i traversoni più pericolosi del primo tempo, poi tira anticipatamente i remi in barca e resta più attendista e meno propositivo nella ripresa

dal 23’ Sansovini 6 – dinamico, cerca di vivacizzare la manovra. Non ha molte occasioni per essere pericoloso

dal 36′ Verratti s.v. – un apprezzabile spunto sulla fascia e qualche buon passaggio

dal 40′ Zappacosta s.v.

foto4HELLAS VERONA:

Rafael 6.5 – determinante in un paio di circostanze, resta un valore aggiunto per la squadra

Cangi 7 – prova a tutto campo, qualche piccola sbavatura su Bonanni in avvio ma poi gara impeccabile di copertura e continue sovrapposizioni. Utile anche nel pressing alto

Pugliese 6,5 –prova positiva, non concede spazi e di offre nelle ripartenze

Esposito 6 – qualche errore nel primo tempo, nella ripresa contribuisce alla stabilità del centrocampo

Ceccarelli 6,5 – muro difensivo, se la cava con il fisico e mestiere in più occasioni nel primo tempo. Nella ripresa ha meno apprensioni

Comazzi 7 –un leader, giganteggia e chiude ogni varco. Se questa squadra ha subito solo 3 reti sarà anche merito suo…

Rantier 6 – frizzante il giusto perchè sempre ben contenuto, nella ripresa si vede fino a quando non è scesa la nebbia…

Russo 6 –forza fisica, meglio nella ripresa dove il Verona ha potuto esprimersi meglio

Colombo 6 – prezioso nel gioco di sponda, si batte con forza contro il muro biancoazzurro. Prova generosa

Campisi 6,5 – primo tempo con il freno a mano, ripresa sugli scudi con alcune azioni che hanno messo in difficoltà gli abruzzesi. Lampi in una serata grigia

Berrettoni 6.5 – a tratti mette in difficoltà Zanon, si inserisce nella manovra facendo molto movimento

dal 27′ Ciotola 5.5 – non brillantissimo ha vita difficile con Olivi

dal 28’ Burato 6 – tiene bene la posizione, compito assolto

dal 36′ Gomez s.v.

foto1TABELLINO:

Marcatori:

Sostituzioni:

Corner: 8-1 per il Pescara

Falli fatti: 26 – 17 per il Pescara 

Fuori gioco: 4-1 per il Verona

Tiri in porta: 2-2  

Tiri fuori: 5-4 per il Verona

Ammoniti: Zanon e Sansovini per il Pescara, Campisi e Cangi per il Verona

Recupero: 1° tempo 1 minuto, 2° tempo 5 minuti (+9 minuti gara sospesa per nebbia)

Spettatori: 13.794 totale (8.123 paganti e 5.671 abbonati)

CRONACA:

1° TEMPO:

2m Zizzari stretto in area dai due centrali veronesi che chiudono lo spazio

5m discesa sulla sinistra del Verona con traversone insidioso per Russo che colpisce sulla sinistra del portiere biancoazzurro

10m fuorigioco di Gessa su verticalizzazione nell’area piccola di Ganci e con il portiere ospite in uscita

12m grande conclusione di Ganci dalla destra e ottima risposta di Rafael che devia in corner

15m punizione cross di Bonanni dalla destra e respinta in corner dell’attenta difesa gialloblù

16m episodio dubbio sulla trequarti biancoazzurra a gioco fermo Colombo colpisce Mengoni di testa che cade a terra. Per l’attaccante solo un’ammonizione verbale.

23m pasticcio di Rafael che calcia il rinvio rasoterra sui piedi di Zizzari che si defila e non trova lo spazio per calciare in porta

28m errore di disimpegno di Esposito che dà il via al contropiede solitario di Ganci che sbatte contro il muro ospite

29m discesa di Bonanni sulla sinistra e perfetto cross per Zizzari che calcia di poco a lato alla sinistra di Rafael

33m ammonizione per Campisi reo di un intervento a piedi uniti sul difensore biancoazzurro qualche istante prima sospetta trattenuta di Comazzi su Zizzari non ravvisata dall’arbitro

36m doppia azione dei biancoazzurri prima un traversone di Bonanni crea scompiglio nell’area scaligera poi su susseguente corner Olivi stacca di testa su tutti ma il pallone è di poco alto sopra la traversa

38m clamorosa azione gol per il Verona con Colombo che riceve il cross di Rantier, controlla bene di petto nell’area piccola ma calcia alto sopra la traversa

42m gran conclusione al volo di Coletti e ottima respinta del portiere scaligero. Il fuorigioco poi ferma l’azione del Pescara

44m punizione telefonata di Esposito, blocca a terra facilmente Pinna

46m dopo un minuto di recupero termina la prima frazione di gioco sullo 0-0

SECONDO TEMPO:

1m conclusione da fuori area di Colombo ma pallone centrale, facile presa di Pinna

6m preciso cross di Berrettoni ma la difesa abruzzese copre bene

8m ammonizione per Zanon per aver bloccato una pericolosa percussione di Berrettoni

10m gran conclusione da fuori area di Campisi e pallone che termina qualche metro a lato del portiere Pinna

11m ancora Campisi protagonista di un bel cross dalla sinistra e Berrettoni viene di un niente anticipato

12m cartellino giallo per Cangi per un fallo a centrocampo

16m anticipato Zizzari in area, ancora molto attenta la difesa scaligera

18m partita interrotta perché tra la nebbia e i fumogeni non ci sono le condizioni per proseguire il gioco, alcune zone infatti non si vedono, in particolare l’area biancoazzurra

18m riprende il gioco dopo 9 minuti di interruzione

23m nel Pescara entra Sansovini per Gessa

24m cross di Sansovini e presa facile in uscita di Rafael

25m infortunio di Campisi in uno scontro di gioco, dopo 1 minuto rientra

27m nel Verona entra Ciotola per Rantier

28m esce l’infortunato Campisi che non si è ripreso dallo scontro precedente di gioco ed entra Burato

36m doppia sostituzione nel Verona esce Colombo ed entra Gomez mentre per il Pescara esce Ganci ed entra Verratti

40m grande chiusura di Mengoni che salva da una situazione difficile

40m nel Pescara entra Zappacosta per Bonanni

42m bella sortita in contropiede con Verratti ma la punizione conquistata non viene sfruttata bene

43m anticipo provvidenziale della difesa dell’Hellas, solo corner per il Pescara

44m segnalati 5 minuti di recupero

48m ammonizione per Sansovini

50m dopo 5 minuti di recupero termina il match 0-0

Pagelle Pescara-Hellas Verona 0-0: vince la nebbia ultima modifica: 2009-11-17T01:44:56+00:00 da Direttore