Montesilvano, il nuovo presidio sanitario ha bisogno di manutenzione

Straccini, Ballarini e Pettinari in visita ispettiva

Lo denunciano i portavoce del M5S  Pettinari, Ballarini e  Straccini che hanno effettuato un sopralluogo nella struttura non ancora inaugurata

MONTESILVANO (PE) – “Infiltrazioni d’acqua, pavimenti sconnessi e pannelli del controsoffitto rotti. Non stiamo parlando di un vecchio distretto sanitario, ma di uno nuovissimo, che addirittura deve essere ancora inaugurato”.

E’ questa la paradossale situazione che si sono trovati davanti ieri il consigliere regionale, Vice presidente della commissione sanità, Domenico Pettinari e i consiglieri comunali Paola Ballarini e Gabriele Straccini a seguito di due visite ispettive nel vecchio e nel nuovo presidio sanitario di Montesilvano.

“Siamo basiti” commenta Pettinari “nella prima visita ispettiva presso la vecchia struttura abbiamo trovato una situazione decadente, ma fin lì nulla di nuovo, infatti come M5S abbiamo più volte denunciato l’urgenza di trasferire tutti i servizi presso la nuova ubicazione . Oggi siamo venuti a conoscenza che solo per alcuni servizi è previsto il trasferimento nella nuova sede e che il servizio di medicina legale è stato soppresso. Operazione sbagliata poiché si rischia di dover continuare a pagare l’affitto per una struttura che offrirebbe la metà dei servizi e che ha carenze strutturali importanti, come locali non a norma, bagni non attrezzati per disabili e stanze per l’attesa che con il pienone diventano vere e proprie trappole. Quindi chiediamo che tutti i servizi siano trasferiti nel nuovo distretto sanitario e che sia ripristinato l’ufficio di medicina legale.

Ma l’assurdo arriva adesso – riferiscono i portavoce M5S – andando a visitare la nuova struttura ci siamo resi conto che ancora prima di partire già necessita di numerosi interventi di manutenzione e che anche in questo caso i cittadini saranno costretti a usufruire di una struttura inadeguata”.

Quello che si palesa davanti a questa situazione è l’assoluto disinteresse per la medicina di prossimità da parte delle Asl regionali. Un errore gravissimo perché è proprio potenziando questi servizi che si decongestionano gli ospedali, attraverso la cura dei codici bianchi, lo smaltimento delle pratiche burocratiche legate alla medicina legale e la prenotazione delle visite per la diagnostica. Montesilvano con i suoi distretti sanitari copre un bacino di utenza di circa 50mila abitanti è importante che questi siano efficienti al 100% e che sia ubicati in strutture adeguate”.

Montesilvano, il nuovo presidio sanitario ha bisogno di manutenzione ultima modifica: 2018-12-13T01:39:47+00:00 da Redazione