L’Aquila, ricostruzione: botta e risposta PD-M5S

riunione Pezzopane
L’AQUILA – Sul tema della ricostruzione a L’Aquila pubblichiamo i comunicati di Pezzopane e Marcozzi.

Pezzopane (PD):”Totale paralisi amministrativa, gravi responsabilità governo, 2009 cancellato da agenda politica”

La Deputata Dem,Stefania Pezzopane  ha partecipato ieri mattina al Vertice convocato dal Presidente della Regione Abruzzo a L’Aquila per affrontare le gravi conseguenze del blocco totale della ricostruzione nel cratere sisma 2009.

Ora basta davvero. Mai si era determinato un blocco amministrativo della ricostruzione, mai avevamo dovuto aspettare 6 mesi per la nomina di un sottosegretario, mai eravamo rimasti senza entrambi i direttori degli uffici Usra e Usrc. Imprese disperate, professionisti senza parcelle, sal bloccati. Li avevo avvertiti, da giugno che li ho avvisati che se non facevano gli atti necessari, sarebbe accaduto tutto ciò. Ma un misto di incompetenza e di arroganza alla “ghe penso mi’” ha creato questa mistura infernale i cui unici responsabili sono al governo del paese. Serve una mobilitazione con i colori neroverdi, senza tatticismi nocivi alla nostra comunità.Non si può più aspettare, la ricostruzione è bloccata, ed è ferma totalmente la parte amministrativa.

Nessun pagamento, nessun progetto, niente firme. 6 mesi per nominare un sottosegretario che ancora non si fa ne’ vedere né sentire, ancora non si nominano i direttori degli uffici, e intanto nella legge di bilancio ancora non si sblocca nulla per il cratere 2009. Buttati fuori dall’agenda politica da questo governo. Bene la nuova riconvocazione annunciata dal Presidente Lolli per il 10 e bene la richiesta fatta al sottosegretario Crimi di partecipare al vertice. Importante l’azione dei Sindaci che convocheranno le loro comunità per informarli della gravità della situazione. E categorie e sindacati tutti uniti per una mobilità contro questa vergognosa inerzia e per far ripartire subito la ricostruzione bloccata vergognosamente. “

Marcozzi M5S:”Basta con questa squalificante propaganda su L’Aquila. Sara Marcozzi AbruzzoPezzopane e Lolli pensino al  disastro che hanno fatto negli ultimi 10 anni”

Ci vuole davvero un gran coraggio per la Deputata Stefania Pezzopane e il Presidente Giovanni Lolli, la prima al governo di questo paese fino a pochi mesi fa, il secondo ancora alla guida di Regione Abruzzo, a parlare della ricostruzione de L’Aquila come città dimenticata. Probabilmente la vera paura è che siano loro ad essere dimenticati, o meglio ad essere ricordati solo per il grande fallimento politico che hanno dimostrato sulla gestione del sisma negli ultimi 10 anni. Se L’Aquila oggi è ancora in queste condizioni a chi lo dobbiamo?”

Lo afferma il consigliere regionale Sara Marcozzi, candidato alla Presidenza di Regione Abruzzo alle prossime elezioni.

“Usino il coraggio che impiegano per propagandare per spiegare agli aquilani come mai dal 2009 oltre 10mila residenti non sono ancora tornati a L’Aquila, e probabilmente mai lo faranno – incalza Marcozzi – spieghino come mai a L’Aquila oggi ci sono circa 40 attività commerciali nel centro storico, contro le centinaia che animavano la città prima del sisma. Abbiano il coraggio di dire che le abitazioni del progetto case stanno cadendo a pezzi.

Dopo questo drastico bilancio chiedono ai cittadini di fare il loro gioco di propaganda? Non credo che gli aquilani staranno al loro gioco.

Chi ha mal governato fino ad oggi lasci lavorare questo Governo che ha dimostrato più volte, sia con il lavoro del Sottosegretario Vacca sia con la recentissima delega del sottosegretario Crimi, di avere ben a cuore la città de L’Aquila. Facciano spazio a chi ha la volontà di rimediare alle pessime scelte fatte da loro e da chi li ha preceduti. E’ finito il tempo della propaganda!” conclude Marcozzi.

L’Aquila, ricostruzione: botta e risposta PD-M5S ultima modifica: 2018-12-04T00:17:51+00:00 da Redazione