L’Aquila, FdI: linea di arresto avanzata nel Pums

linea biciL’AQUILA – Prevedere all’interno del redigendo Piano urbano della mobilità sostenibile misure di sicurezza per i ciclisti tra cui la realizzazione di quella che tecnicamente viene definita “linea di arresto avanzata” in corrispondenza degli impianti semaforici della città da destinare a biciclette.

La proposta arriva dal circolo Fratelli d’Italia dell’Aquila e dal dipartimento vittime del partito .

“Riteniamo che con un provvedimento simile tutti coloro che sono in sella ad una bici potrebbero, nel momento in cui scatta il verde ad un semaforo, attraversare strade ed incroci prima dei veicoli motorizzati in tutta sicurezza.

Si tratta di un provvedimento semplice, pulito ed economico, già presente in molte città europee, e che renderebbe le nostre strade più sicure per gli amanti delle biciclette che sono sempre diffuse e, al tempo stesso, degli automobilisti e dei conducenti degli altri veicoli che quotidianamente attraversano le arterie stradali cittadine.

Stiamo esaminando con attenzione il quadro conoscitivo del pums e come circolo politico abbiamo intenzione di presentare anche altre proposte prevalentemente rivolte alla sicurezza dei pedoni e dei ciclisti certi che l’assessorato alla Mobiltà le valuti con attenzione” affermano Michele Malafoglia e Annalaura Tatananni, rispettivamente coordinatore e portavoce del circolo e del dipartimento vittime di Fdi L’Aquila

L’Aquila, FdI: linea di arresto avanzata nel Pums ultima modifica: 2018-10-11T08:44:44+00:00 da Redazione