Giulianova, il Comune aderisce al band Feamp

cameli in cucina scolastica

Prevede il consumo del ‘pescato locale’ nelle mense delle scuole d’infanzia e primarie pubbliche. Cameli: “L’obiettivo è quello di favorire l’approvvigionamento dei prodotti ittici delle marinerie locali”

GIULIANOVA – Il Comune di Giulianova aderisce al bando Feamp, misura 5.68, che prevede l’assegnazione di contributi per il consumo del ‘pescato locale’ nelle mense delle scuole d’infanzia e delle primarie pubbliche.

“Il bando – specifica la vicesindaco con delega alla Pubblica istruzione Nausicaa Cameli – è riservato ai Comuni abruzzesi che potranno usufruire di un contributo massimo di 20 mila euro a progetto. L’obiettivo è quello di favorire l’approvvigionamento dei prodotti ittici delle marinerie locali. Si tratta dunque di un progetto di educazione alimentare, riservato ai nostri studenti, teso a tutelare la filiera corta del mare e quindi ad avvicinare il mondo della scuola alla marineria locale. Giulianova, è noto, ha un secolare e mai interrotto rapporto con il mare, con la marineria e quindi con i prodotti ittici, per cui abbiamo ritenuto opportuno, anzi necessario, aderire a questo progetto che oltretutto migliora il benessere alimentare dei bambini attraverso il consumo di prodotti del pescato locale”.

Ogni Comune potrà presentare una sola proposta progettuale relativa alle scuole dell’infanzia o primarie ricadenti nel proprio territorio. I progetti, secondo quanto specificato nel bando della Regione, dovranno infatti prevedere una duplice azione: la sperimentazione della somministrazione del prodotto ittico locale, cioè pesce azzurro, vongole, cozze e pesce povero, opportunamente trasformato, attraverso il servizio mensa, e attività formative di educazione alimentare idonee a preparare e accompagnare gli alunni al consumo del prodotto ittico.

Giulianova, il Comune aderisce al band Feamp ultima modifica: 2018-09-29T09:47:55+00:00 da Redazione