Giulianova, come cambia la viabilità in città

Giulianova riunione giunta sindaco

Nel corso della riunione di giunta si è avuto anche l’ok per 21 nuove assunzioni nel periodo dal 2018 al 2012. Tutti i dettagli

GIULIANOVA – Semaforo verde alle modifiche sulla viabilità da parte della Giunta riguardo ad alcune vie cittadine con l’obiettivo di migliorare la circolazione stradale mediante l’introduzione di sensi unici di marcia con relativi divieti di sosta. Le modifiche, introdotte anche sulla scorta di una apposita relazione del comandante della Polizia municipale, concernono strade ad alta densità abitativa.

Da via La Spezia a via Amalfi si avrà il senso unico di marcia direzione nord-sud; da via Venezia fino a Via Napoli vi sarà il senso unico di marcia direzione nord-sud con sosta consentita sul lato ovest e divieto di sosta 0-24, con rimozione forzata, sul lato est. Senso unico di marcia direzione est-ovest anche tra le vie Pola e Trieste. Per quanto concerne via Amalfi vi sarà il senso unico di marcia direzione est-ovest con sosta consentita su ambo i lati nei primi due tratti a partire dall’incrocio con il Lungomare Spalato, mentre nell’ultimo tratto, quello compreso tra le vie Monfalcone e Trieste, sarà consentita la sosta solo sul lato destro.

Relativamente a via Cosenza vi sarà il senso unico di marcia direzione est-ovest con divieto di sosta 0-24, e rimozione forzata, su entrambi i lati; divieto di sosta, inoltre, su Via Monfalcone in corrispondenza e in prossimità dell’incrocio con via Cosenza il cui tratto ad ovest di Via Monfalcone sarà pedonale. Via Pola, attualmente a doppio senso di marcia, avrà il senso unico di marcia direzione sud-nord con sosta consentita sul lato destro. Via Bosco Martese, infine, sarà percorribile solo a senso unico, con direzione di marcia sud-nord a partire da Via Iaconi, con conseguente divieto di sosta 0-24 con rimozione forzata su entrambi i lati.

Aggiornamento del piano triennale del fabbisogno del personale 2018-2019 ed approvazione del piano triennale del fabbisogno del personale 2019-2021

Nell’arco di dieci anni, dal 2008 al 2018, a fronte di 23 assunzioni in Comune, tra le quali 8 nel 2010, si sono avute 70 cessazioni, soprattutto nei servizi manutentivi, con un saldo negativo quindi di ben 47 unità. I diplomati in servizio costituiscono il 74,78% del totale, mentre il 23,48% possiede la laurea. Sino allo scorso anno erano 117 i dipendenti comunali, compresi i 3 a tempo determinato, in gran parte operanti nella 3^ Area che ha in carico il personale educativo e dei servizi al cittadino; seguono l’Area 2, la Polizia municipale e infine l’Area 1 con prevalenti competenze amministrative ed economiche.

L’età media dei dipendenti è di 55,44 nell’Area 3, di 55,05 nella Polizia municipale, di 53,24 nell’Area 2, di 46.06 nell’Area 1. L’età media maggiore è nello Staff del Sindaco (57), la minore nell’Avvocatura Civica (42). Dei 4 dirigenti che erano in servizio, attualmente è in attività uno solo. Questo, in sintesi, il quadro sottoposto a sindaco ed assessori i quali hanno pertanto approvato sia l’aggiornamento del piano triennale del fabbisogno del personale 2018-2020 e sia il piano triennale del fabbisogno del personale 2019-2021.

Si prevede pertanto un piano di assunzioni di 21 unità: 10 nel 2018, 7 nel 2019; 3 nel 2020 ed 1 nel 2021. I concorsi verranno tuttavia banditi solo dopo l’esito negativo della mobilità obbligatoria dei dipendenti pubblici in disponibilità e all’espletamento della mobilità volontaria estesa ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni intenzionati a trasferirsi al Comune di Giulianova.

Giulianova, come cambia la viabilità in città ultima modifica: 2018-09-29T10:32:26+00:00 da Redazione