Home » Attualità » Covid-19, non riaprono i presidi di Tagliacozzo e Pescina

Covid-19, non riaprono i presidi di Tagliacozzo e Pescina

di Marina Denegri

Lo ha annunciato Giorgio Fedele (M5S) dicendo che non  c’è una previsione reale su quando i servizi dei due presidi saranno riaperti

Giorgio Fedele

TAGLIACOZZO (AQ) – Fumata nera per i Presidi sanitari di Tagliacozzo e Pescina, il Direttore della Asl1 Roberto Testa, nel corso della V Commissione sul tema, ha dichiarato che.

Il Consigliere regionale del M5S Giorgio Fedele, da mesi in prima linea sul tema della sanità marsicana ha dichiarato chei presidi per ora non riapriranno, esattamente come aveva denunciato nelle scorse settimane a seguito della risposta che proprio Testa gli aveva inviato. “Ancora una volta, alla conta dei fatti, la propaganda su date certe, orari e soluzioni facili che la maggioranza a trazione Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, ha annunciato in pompa magna sulla stampa, viene smascherata. Una commissione partita male per la maggioranza che, oltre ad essere smentita da Testa, ha dovuto anche registrare l’assenza dell’Assessore alla Sanità Verì e del Presidente Marsilio, che non erano presenti in aula ma, a quanto ci hanno riferito alcuni presenti nell’emiciclo, mortificando con la loro assenza sia i sindaci intervenuti in audizione che i cittadini marsicani”.

Fedele ha ribadito che i PPI di Tagliacozzo e Pescina devono essere riaperti ma per farlo è indispensabile che l’offerta sanitaria nel territorio marsicano sia considerata nel suo complesso includendo nel ragionamento anche l’Ospedale di Avezzano.

Non è possibile ragionare su un servizio delicato e complesso, come quello sanitario, procedendo per compartimenti stagni. Ed è ancora più sbagliato farlo in questa circostanza. Se la maggioranza non interviene prontamente ed in via definitiva sulle criticità gravi che ho più volte sollevato e denunciato, anche relative all’Ospedale di Avezzano, i tempi per la riapertura dei due PPI saranno lunghissimi, perché le procedure per il reclutamento del personale sanitario necessario sono partite in ritardo e non si concluderanno certo entro il prossimo 16 giugno tanto meno per fine mese. La tendenza, quindi, a voler suddividere i ragionamenti su queste realtà territoriali è un errore di questa maggioranza; errore reiterato anche oggi nell’ostinazione di voler svolgere in due commissioni separate per l’analisi della situazione di Tagliacozzo e Pescina, calendarizzando quella sull’Ospedale di Avezzano il prossimo 11 giugno”.

Per Fedele la Marsica ha bisogno di un piano chiaro, fattibile e efficace, che garantisca le cure a tutti i cittadini e in ogni situazione.

“Per questo noi continueremo a tenere alta l’attenzione sui presidi di Tagliacozzo e Pescina e sull’ospedale di Avezzano”.

Covid-19, non riaprono i presidi di Tagliacozzo e Pescina ultima modifica: 2020-06-09T16:45:19+00:00 da Marina Denegri