Finalmente un buon Pescara ma qualche rimpianto di troppo

Finalmente un buon Pescara ma qualche rimpianto di troppo

Buona prestazione della squadra di Epifani che, però, si fa raggiungere a pochi minuti dalla fine dall’Avellino

AVELLINO – Dopo tre sconfitte consecutive, condite da altrettante prestazioni rivedibili, il Pescara esce con un punto da Avellino sfoderando una buona prestazione. Un pari con rimpianti quello maturato al Partenio con il collettivo di Epifani che si è fatto raggiungere a pochi minuti dalla fine sprecando, per metà, quanto di buono fatto per tutto l’arco del match. Un sussulto d’orgoglio quello degli abruzzesi che sono scesi in campo nuovamente col 3-5-2 con Brugman metodista e Pettinari nuovamente in attacco insieme a Mancuso.

Un Pescara vivace sin da subito con il palo colpito dall’ex attaccante della Sambenedettese, poi la meravigliosa rete di Brugman che da centrocampo infila il pallone nel sette. La sfuriata dell’Avellino viene contenuta da due parate importanti di Fiorillo prima dell’occasione di Balzano dal limite dell’area. L’incessante pioggia non permette alle due squadre di offrire un calcio da tramandare ai posteri e nella ripresa, la compagine irpina tenta la fortuna scodellando palloni in area fino a quando il direttore di gara concede un penalty molto dubbio trasformato da Castaldo, entrato ad inizio ripresa. Il pari dei padroni di casa non scompone il Pescara, poco cinico sullo 0-1 con Valzania. L’ex Cittadella, però, si fa perdonare regalando un cioccolatino a Mancuso che a porta sguarnita non può sbagliare.

Il finale di gara è un arrembaggio della squadra di Novellino che a quattro dalla fine pareggia i conti con Di Tacchio su un errore di Balzano che, inspiegabilmente, spazza il pallone al centro dell’area. I rimpianti del Pescara sono tutti qui perché la squadra bianco-azzurra ha mostrato carattere in un match delicato ma, allo stesso tempo, è stata poco abile a sfruttare i varchi lasciati dalla retroguardia irpina. Nel recupero i padroni di casa sfiorano addirittura il vantaggio ma Fiorillo evita la beffa. Il triplice fischio regala alle due squadre un punto che serve più al morale che alla classifica. Quattro i punti di vantaggio del Pescara dalla zona calda in vista dell’appuntamento di domenica quando all’Adriatico arriverà la capolista Empoli. Non ci saranno Capone e Valzania, convocati in Nazionale.

Fonte foto: Pescara Calcio

Finalmente un buon Pescara ma qualche rimpianto di troppo ultima modifica: 2018-03-19T12:56:37+00:00 da Alessio Evangelista